rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca

Degrado e abbandono, ecco il vero l'incubo dei dissalatori

Un fiume di denaro sperperato doveva essere utile a contrastare la carenza d’acqua

Impianti abbandonati, già depredati dai ladri, stato di abbandono e sogni infranti: i dissalatori dovevano essere una svolta annunciata, ma tutto è finito nel dimenticatoio.

Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, un fiume di denaro sperperato doveva essere utile a contrastare la carenza d’acqua.

Un super dissalatore creato da una società che sarebbe riconducibile al gruppo Campione, ai tre mini dissalatori realizzati negli anni novanta. Gli impianti, inaugurati in grande stile, sono durati pochissimo.

La chiusura è stata decisa dalla Regione, rinunciando ad enormi costi di gestione.  Degrado e abbandono regnano sovrani, per uno spreco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado e abbandono, ecco il vero l'incubo dei dissalatori

AgrigentoNotizie è in caricamento