rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Crisi idrica / Porto Empedocle

Siccità, la Regione stanzia i fondi per ripristinare il dissalatore di Porto Empedocle

Duecentomila euro alla Protezione civile per lo svolgimento di indagini sulle condotte marine, propedeutiche alla progettazione dei lavori

Duecentomila euro alla Protezione civile regionale per lo svolgimento di indagini sulle condotte marine, propedeutiche alla progettazione dei lavori per la riattivazione dei dissalatori di Porto Empedocle, Gela e Trapani.

DOSSIER. Vi portiamo dentro al dissalatore fantasma di Porto Empedocle

Sono stati stanziati dalla Regione nell'ambito di un vasto progetto che destina 3 milioni di euro per il finanziamento di ricerche di nuove fonti idriche e, in generale, soluzioni contro la crisi idrica.

"È un ulteriore tassello - si legge in una nota della Regione - della strategia portata avanti dalla presidenza della Regione, attraverso la cabina di regia istituita dai vertici di Palazzo d’Orléans, per fare fronte alla crisi idrica che investe la Sicilia. L’azione si affiancherà all’opera di 'revamping', ovvero di riattivazione di pozzi già esistenti e non più produttivi o dalla portata ormai ridotta, e di realizzazione di cosiddetti "pozzi gemelli", cioè la trivellazione del terreno accanto a quelli già attivi, avviata con fondi statali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siccità, la Regione stanzia i fondi per ripristinare il dissalatore di Porto Empedocle

AgrigentoNotizie è in caricamento