Cronaca

Discarica, chiusura confermata: da venerdì raccolta dei rifiuti ferma

Il gruppo Catanzaro vanta un credito di quasi mezzo milione di euro, ma il Comune ne ha liquidati appena 32mila. I cancelli di contrada Matarano, dunque, non apriranno

Confermata, almeno al momento, la chiusura, a partire da venerdì, della discarica di Siculiana ai mezzi che raccolgono e smaltiscono i rifiuti per conto del Comune di Porto Empedocle. Al momento infatti, gli uffici economico - finanziari dell'ente, hanno predisposto e pubblicato sull'Albo pretorio, la liquidazione di una fattura di quasi 32mila euro alla ditta Catanzaro per servizi resi e relativi al febbraio del 2016. Una liquidazione che ha la data di ieri, 20 dicembre ma che rappresenta comunque una goccia nel mare per l'azienda che vanta crediti per altri 450 mila euro.

A fronte di questo, proprio ieri, la Catanzaro Costruzioni, che gestisce l'impianto di contrada Matarano, aveva formalizzato un atto di diffida al Comune empedoclino, in dissesto finanziario dallo scorso ottobre e per conoscenza alla prefettura di Agrigento, con cui dichiara “l'impossibilità a continuare ad erogare le prestazioni del servizio di smaltimento rifiuti dal venerdì 23 dicembre”.

Ora, siccome sembra alquanto inverosimile che l'amministrazione comunale possa reperire in 24 ore quasi mezzo milione di euro o comunque consistenti somme per far desistere la Catanzaro dal sospendere il contratto di servizio, per l’ente empedoclino si prospetta un Natale all'insegna dei rifiuti per strada. “Qualora il Comune di Porto Empedocle persista nelle sue violazioni di legge ed inadempimenti contrattuali – ribadisce il Gruppo Catanzaro - saremo costretti a non potere erogare il servizio a partire dal 23 dicembre, anche ai sensi dell'articolo 9 del contratto di servizio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica, chiusura confermata: da venerdì raccolta dei rifiuti ferma

AgrigentoNotizie è in caricamento