"Smaltimenti illeciti nella discarica di Camastra", la ex Provincia chiede di essere parte civile

L'udienza del Gip sarà il prossimo nove ottobre, il Libero consorzio si ritiene parte lesa

(foto ARCHIVIO)

Inchiesta sul presunto smaltimento irregolare di rifiuti alla discarica di Camastra, la ex Provincia regionale di Agrigento si costituirà parte civile come parte offesa.

La decisione da parte del commissario Alberto Di Pisa è arrivata nei giorni scorsi, in seguito della notifica del decreto di citazione in giudizio, come parte offesa, dell’Ente per l’udienza preliminare che si terrà il prossimo 9 ottobre al Tribunale di Agrigento.

"Smaltimenti di rifiuti illeciti nella discarica", chiesti 34 rinvii a giudizio

I pm della Dda di Palermo, che si occuparono dell’inchiesta, hanno chiesto 34 rinvii a giudizio nell'ambito delle indagini sul presunto smaltimento illecito dei rifiuti nella discarica “A&G” di Camastra che, nel dicembre del 2017, è stata posta sotto sequestro.

Decine, in tutto, gli imputati, tra cui anche alcune società e grandi gruppi industriali, che smaltivano tutti i propri rifiuti, tra cui anche fanghi e altri prodotti chimici, all’interno dell’impianto in questione.

Nella lista, fra gli altri, gli ex vertici di Girgenti Acque, Marco Campione e Giuseppe Giuffrida e anche un ex dipendente del Libero Consorzio, Gerlando Piparo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento