rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Ambiente

"Non creò discarica con rifiuti pericolosi": assolto titolare autodemolizioni

La denuncia nei suoi confronti era scattata al termine di un controllo nel 2019, contestata anche l'installazione di impianti abusivi: secondo il giudice due delle accuse contestate sono di "particolare tenuità"

A processo con l'accusa di avere violato la normativa ambientale depositando rifiuti di ogni tipo e collocando impianti abusivi: il titolare di una ditta di autodemolizioni finisce a processo ma viene assolto perché le imputazioni sono state ritenute in parte insussistenti e in parte "di particolare tenuità".

La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Sabrina Bazzano nei confronti di Angelo Nobile, 43 anni, di Agrigento. L'imprenditore, che ha nominato come difensore l'avvocato Davide Casà, è stato denunciato, in seguito a un controllo, il 27 novembre del 2019.

L'accusa principale era quella di avere creato un deposito abusivo di rifiuti pericolosi e non solo accatastando macchine e parti di macchine nel terreno, lasciando anche fusti con rame triturato, materiale elettrico, cerchioni, pneumatici e altro ancora.

Un'ulteriore violazione era relativa all'avere tenuto ferme oltre 100 autovetture in un piazzale in attesa di demolizione oltre a cumuli di paraurti e pneumatici creando in questo modo una discarica abusiva.

Nobile, inoltre, avrebbe eseguito - secondo l'accusa iniziale che non ha retto al vaglio del processo - uno scarico senza autorizzazione e installato due mulini del tutto abusivi che servivano a triturare i materiali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non creò discarica con rifiuti pericolosi": assolto titolare autodemolizioni

AgrigentoNotizie è in caricamento