menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ufficio postale di via Roma (foto: Google)

L'ufficio postale di via Roma (foto: Google)

Caos ticket agli sportelli e code sin dall'alba, "odissea" alle poste centrali

Tanti i disagi per i cittadini. Lo segnala il responsabile comunale della Cisl di Porto Empedocle, Eduardo Sessa

Caos agli sportelli, bagni inutilizzabili e code sin dalle 4 del mattino. Sono tanti i disagi per gli utenti della sede centrale di Poste Italiane di via Roma, a Porto Empedocle. Lo segnala, in una nota, il responsabile comunale della Cisl, Eduardo Sessa.

L'allarme: "Siamo senza sportellisti"

"Segnaliamo - scrive Sessa - che in questi uffici esiste sì, un sistema di gestione delle code, ma pare che questo sia tarato non proprio correttamente, facendo bivaccare chi ha preso una tipologia di ticket a favore di chi ha optato per altro ticket scegliendo un servizio diverso, creando notevoli situazioni anche di diverbi tra gli utenti stessi, venuti a volte alle mani, che si vedono scavalcati involontariamente da chi magari è arrivato all’ultimo minuto".

"Se un utente accenna ad una timida reazione chiedendo informazioni allo sportello, - prosegue il sindacalista - si viene invitati dallo sportellista di turno a segnalare tutte le anomalie ad un numero verde (ovviamente non fornito), dal quale probabilmente risponde qualcuno che Porto Empedocle non sa manco dove si trovi. Provando a spingersi oltre e chiedendo magari, sempre con dovuta educazione, di poter essere ascoltato dal responsabile della sede, anche questo come una sorta di preregistrazione, invita a chiamare sempre lo stesso numero verde (sempre non fornito), evidenziando tutte le lamentele del caso".

"Ci piacerebbe vedere un ufficio efficiente - conclude Sessa - dove la gente, la povera gente, gli anziani pensionati, non debbano più alzarsi la mattina alle 4 per prendere il turno, e non rischiare di fare un’inutile fila perché nel frattempo si sono esaurite le scorte di cassa, come a volte viene comunicato. Proviamo ad immaginare il disagio dell’anziano utente che dopo ore di attesa, come dicevamo anche di notte, si trovi ad aver bisogno del bagno. Non esiste una sola possibilità di utilizzo di un bagno, e che se ne sappia, non esiste proprio un bagno per l’utenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento