Soldi in ritardo ai netturbini e differenziata a singhiozzo, il Comune: "Non è colpa nostra"

A difesa di palazzo dei Giganti anche l'assessore Hamel. Alla base dei disagi uno sciopero per il mancato pagamento degli stipendi

foto archivio

Non c’è pace per la raccolta dei rifiuti in città. Anche oggi, diversi agrigentini, hanno lamentato una raccolta più che mai singhiozzo. In diverse zone non c’è stata ombra dei netturbini. Il motivo è stato spiegato dai sindacati Fit e Cisl. Alla base di tutto ci sarebbe il ritardo nel pagamento degli stipendi delle società che operano per conto del Comune di Agrigento. Per questo motivo, i lavoratori, hanno incrociato le braccia. Tutto questo ha fatto imbufalire il Comune di Agrigento.

Discariche abusive in tutta la città, continuano le operazioni di bonifica

Da palazzo dei Giganti, tramite nota, hanno fatto sapere che "A causa dell'astenione dal lavoro dei dipendenti dell'impresa che gestisce la raccolta dei rifiuti, oggi in alcune zone della città non è stata raccolta la carta e l'umido o organico. Il Comune di Agrigento già da diversi giorni aveva prediposto i mandati per il pagamento degli stipendi degli operai che tuttavia non sono stati accreditati in quanto la ditta non ha consegnato i documenti previsti dalla legge per l'erogazione dei pagamenti da parte del Comune". Una situazione che il comune ha definito più che mai "inaccettabile". Da palazzo dei Giganti non hanno escluso che tale atteggiamento "determinerà l'applicazione di sanzioni e di contestazioni per ingiustificato grave disagio causato ai cittadini di Agrigento. Il Comune che ha subito questa situazione senza alcun preavviso disporrà tutti gli adempimenti necessari per garantire l'immediata regolarizzazione della raccolta". A rincarare la dose è stato anche Nello Hamel. L'assessore, usando ancora una volta i propri canali social, ha parlato alla città. 

"Il Comune non concesse l'accesso agli atti ad una ditta", il Tar accoglie ricorso

Oggi, senza preavviso, i dipendenti dell’Iseda rti hanno svolto un’assemblea durate due ore del turno di lavoro per protestare per mandato pagamento degli stipendi. Il comune - sottolinea Hamel - non c’entra nulla e non ha alcuna responsabilità in quanto da più giorni ha preparato il mandato di pagamento alla ditta che tuttavia non ha presentato i documenti di legge necessari per ricevere queste somma. Questa situazione ha determinato il mancato ritiro dei rifiuti in alcune zone. Ci scusiamo per questo disguido incolpevole". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una situazione, che di certo, non fa stare tranquilli gli agrigentini. Anche domani, giornata di raccolta, potrebbero esserci disagi e confusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Emergenza Covid-19: diagnosticati 7 nuovi contagi ad Aragona che è a 16 casi: positivi anche ad Agrigento e Sciacca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento