Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Problemi a pagare le bollette idriche? Aica chiarisce e si scusa con gli utenti: ecco tutti i canali ufficiali per regolarizzare

Una comunicazione dovuta ed importante dopo le difficoltà riscontrate da numerosi cittadini che avevano visto non andare a buon fine i pagamenti telematici a causa della modifica dei codici Iban con il passaggio dalla vecchia alla nuova gestione

Sono stati finalmente comunicati i canali definitivi, disposti dall’Azienda Idrica Comuni Agrigentini (Aica), per pagare le bollette relative al consumo di acqua.

Una comunicazione dovuta ed importante dopo le difficoltà riscontrate da numerosi utenti che avevano visto non andare a buon fine i pagamenti telematici a causa della modifica dei codici Iban con il passaggio dalla vecchia alla nuova gestione.

Tutti gli utenti che hanno riscontrato difficoltà nell’utilizzo dei canali “Pago Pa”, adesso possono effettuare regolarmente i pagamenti attraverso i seguenti canali disposti dal gestore:

Bonifico Bancario utilizzando i seguenti IBAN intestati ad AICA:

IT20T0760116600001056669052 su Poste Italiane.

IT37D0710816601000000000870 su Banca di credito cooperativo agrigentino.

Si può pagare anche in contanti o con carta di credito presso le ricevitorie abilitate ai servizi SisalPay e Banca5 (il pagamento avverrà a mezzo bonifico, eseguito dalla ricevitoria convenzionata).

Inoltre è possibile regolarizzare con bancomat o carta di credito anche presso gli sportelli Aziendali Aica, nella sede centrale della Zona industriale in territorio di Aragona e presso gli sportelli periferici nei Comuni di Licata, di Ribera e Sciacca e quanti verranno prossimamente aperti nei vari comuni gestiti da AICA.

“Al fine di sopperire a tale temporanea difficoltà nell’utilizzo dei canali PagoPA - si legge in un comunicato - il gestore, in virtù di un disteso rapporto collaborativo con Poste Italiane, ha attivato il canale di pagamento effettuabile presso tutti sportelli postali sul conto corrente AICA di Poste Italiane numero 1056669052 .

Al fine di sopperire a tale disservizio, la data di scadenza riportata in bolletta dovrà intendersi posticipata di 10 giorni”.

Aica spiega anche le motivazioni che hanno causato il disservizio: “Fin dal suo insediamento avvenuto lo scorso 2 agosto - si legge in una nota, l’ente ha immediatamente messo in atto quanto necessario per avviare immediatamente la complessa gestione del servizio idrico integrato, dall’avvio dei lavori tecnici per l’erogazione idrica e la gestione del servizio di depurazione a tutte quelle procedure amministrative necessarie per l’avvio del nuovo ente gestore. Rammaricandosi per il disagio arrecato per problematiche non ad essa imputabili, assicuriamo che nel minor tempo possibile i temporanei disagi saranno superati e le operazioni di pagamento saranno tutte indistintamente disponibili”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi a pagare le bollette idriche? Aica chiarisce e si scusa con gli utenti: ecco tutti i canali ufficiali per regolarizzare

AgrigentoNotizie è in caricamento