rotate-mobile
Cronaca

"Disabili gravissimi", via libera dal tribunale all'assegno di cura

L'Asp aveva negato il diritto a ottenere il beneficio economico contestando il possesso dei requisiti

Via libera dai giudici al cosiddetto "voucher" terapeutico. Il tribunale di Agrigento, sezione lavoro, con diverse sentenze depositate nelle scorse settimane, tutte emesse nell?ambito dei procedimenti promossi, individualmente, da alcune persone disabili, con il patrocinio degli avvocati Alessandro Rampello e Liliana Vella, contro l?Asp di Agrigento, ha riconosciuto il diritto dei ricorrenti, persone con disabilità gravissima, all?assegno di cura.

L?Asp di Agrigento aveva rigettato la domanda dei ricorrenti volta al riconoscimento, in via amministrativa, del beneficio, ovvero l'assegno di cura, previsto dalla legge Crocetta, ritenendo, secondo i legali in modo infondato, che gli stessi non avessero il presupposto sanitario previsto dalla legge, ovvero la disabilità gravissima.

Il Tribunale di Agrigento, con le sentenze appena depositate, accogliendo le domande proposte dai ricorrenti, dopo aver accertato, mediante istruzione probatoria, che i ricorrenti erano in possesso dei requisiti previsti dalla normativa di riferimento, ha riconosciuto il diritto degli stessi ad ottenere l' assegno di cura mensile, previsto dalla legge Crocetta, riconoscendo, per alcuni di essi la decorrenza dell'assegno dalla domanda amministrativa e il diritto al pagamento delle spese legali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Disabili gravissimi", via libera dal tribunale all'assegno di cura

AgrigentoNotizie è in caricamento