Arriva un vescovo coadiutore, don Franco: "Ecco colui che mi succederà"

Si tratta del trapanese don Alessandro Damiano, attuale vicario generale della diocesi di Trapani. La nomina è stata fatta direttamente dal santo Padre

Don Alessandro Damiano

Arriva, alla Diocesi di Agrigento, un vescovo coadiutore. Sarà colui che avrà diritto a succedere all'attuale vescovo. A "convocare" la stampa per "una comunicazione urgente" è stato il cardinale Francesco Montenegro. 

“Quanto avverrà l’ho voluto io - ha detto in diretta su Facebook don Franco Montengro - ho chiesto di potere avere un coadiutore, alla mia scadenza io andrò via e lui continuerà il suo lavoro". Un emozionato don Franco Montenegro ha annunciato che don Alessandro Damiano sarà il vescovo coadiutore dell’Arcidiocesi agrigentina.

"Il nostro cuore deve sapere accogliere questo fratello. Avrò la gioia di condividere l’ultimo pezzetto del mio cammino - dice un commosso don Franco - con lui". 

"Il Papa ha nominato vescovo coadiutore dell'arcidiocesi metropolitana di Agrigento mons. Alessandro Damiano, del clero della diocesi di Trapani, finora vicario generale della medesima diocesi". Lo riferisce il Bollettino della sala stampa vaticana.

Il trapanese don Alessandro Damiano è il vicario generale della diocesi di Trapani. “Non è stato stabilito dove avverrà l’ordinazione. Viviamo un momento complicato, attendiamo comunicazioni precise - dice don Franco in diretta Facebook nei canali ufficiali dell’Arcidiocesi. A lui gli auguri più belli, la scoperta di un territorio ricco di problemi ma anche di beni. Agrigento è una terra difficile ma anche d’amare". 

L'arcivescovo di Agrigento, don Franco, legge una lettera del nuovo vescovo coadiuvato: "Sarà una collaborazione piena e libera in favore della chiesa agrigentina. Desidero salutare monsignor Carmelo Ferraro e tutta la chiesa di Agrigento. In questo tempo inedito esprimo la mia vicinanza agli ammalati ed a quanti se ne prendono cura, ma anche alle famiglie ed ai lavoratori preoccupati per l’avvenire, ed ai migranti che con cuore pieno di speranze giungono nelle nostre coste. Accolgo questa chiamata con timore e tremore. Affido questo mio nuovo 'si' al Signore". 

"Monsignor Damiano - ha fatto sapere don Franco -  è nato a a Trapani il 13 luglio 1960. È stato ordinato diacono nella Basilica San Giovanni in Laterano nell’ottobre del 1986, per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S. Em. Cardinale Ugo Poletti. È stato ordinato presbitero nella Cattedrale San Lorenzo in Trapani, il 24 aprile 1987, per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria di S. Ecc. mons. Emanuele Romano. Ha conseguito Il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università Lateranense, Roma 1986; Specializzazione con Licenza in Teologia Morale presso l’Accademia Alfonsiana, Istituto Superiore di Teologia Morale, Roma 1995; Licenza in Diritto Canonico presso la Pontificia Università degli Studi San Tommaso, Roma 2002; parroco/Moderatore per la Prima unità pastorale, 20 settembre 1990; Vicario Giudiziale, Tribunale Ecclesiastico Diocesano – Trapani; Parroco della parrocchia Cristo Re, in Erice – Casa Santa dal 7.09.2003 al 01.09.2009; Parroco della parrocchia S. Teresa del Bambino Gesù, in Trapani – dal 20.09.2009; Parroco della parrocchia Maria SS. Ausiliatrice, in Trapani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento