rotate-mobile
Sanità

Continuano le dimissioni di medici e infermieri: ecco dove sono stati lasciati scoperti dei posti

Di "emorragia" di sanitari aveva già parlato il Cartello sociale che aveva puntato l'indice d'accusa contro la politica

Tre medici e un infermiere hanno presentato le dimissioni. Continuano gli addii degli specialisti che lasciano l'Asp di Agrigento. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. A lasciare sono stati: un sanitario di Medicina trasfusionale dell'ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca; un dirigente medico in anestesia e rianimazione e uno specialista in Chirurgia generale che prestava servizio all'ospedale Barone Lombardo di Canicattì. Dimissioni anche per un infermiere in servizio a Medicina trasfusionale sempre dell'ospedale di Sciacca che però ha vinto un concorso per biologo ed è dunque entrato nella graduatoria dei medici specializzati in biologia. Quest'ultimo, assieme ad altri tre medici biologi, ha già preso servizio. 

"Emorragia" di medici dal "San Giovanni di Dio", il Cartello sociale: "La politica o non è in grado di affrontare o è causa del disastro"

Di "emorragia" di medici aveva già parlato il Cartello sociale che aveva puntato l'indice d'accusa contro la politica: "Si dimostra totalmente distratta come se il problema non la riguardasse. Allora delle due l'una: o la politica non è in grado di affrontare seriamente questo tema o è causa di questo disastro e preferisce stare nell'ombra temendo che qualcuno o in tanti gli presentino il conto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continuano le dimissioni di medici e infermieri: ecco dove sono stati lasciati scoperti dei posti

AgrigentoNotizie è in caricamento