Differenziata, "sì" a 13 progetti per ampliare i centri comunali di raccolta

Una commissione di valutazione, già nominata, dovrà stilare la graduatoria sulla base dei criteri previsti dal bando

Fra le 87 istanze ritenute ammissibili, 13 sono dell'Agrigentino. Si tratta di progetti per potenziare la raccolta diferenziata dei Comuni dell'isola. Diffusi i risultati dell'avviso pubblico del dipartimento Acqua e Rifiuti per  la concessione di agevolazioni in favore di Comuni, anche nelle forme associative regolarmente costituite, per la realizzazione o l'ampliamento di centri comunali di raccolta grazie ai fondi del Po fesr Sicilia 2014/2020 per un importo complessivo di 21,4 milioni di euro. L'elenco delle istanze ritenute ammissibili è disponibile sul sito di Euroinfosicilia. Sono appunto 87 i progetti da valutare per la realizzazione di nuovi centri di raccolta dei rifiuti o per ampliare quelli già esistenti.

Adesso una commissione di valutazione, già nominata, dovrà stilare la graduatoria sulla base dei criteri previsti dal bando. La commissione è presieduta dall'ingegnere Gerlando Ginex, dirigente del Servizio 3, e dai  funzionari Mauro Scimonelli, Antonino Maria Lentini, Rosalia Filippone, Rosaria La Pica, Sergio Cardile e Giuseppe Pellegrino. I Ccr - Centri di raccolta comunali - dovranno rispettare le norme a tutela della salute e della sicurezza sul lavoro e non dovranno creare rischi per aria, suolo, acqua, fauna e flora, oltre a non creare rumori e odori. Dovranno anche essere previste adeguata viabilità, pavimentazione impermeabilizzata, recinzione e barriere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento