rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

E' allarme tra i cittadini, i mastelli non corrispondono a quanto previsto dall'ordinanza comunale

I contenitori per i rifiuti distribuiti negli ultimi due mesi non rispondono alle necessità imposte dall'atto firmato dal sindaco, perché di colori diversi e in numero inferiore al kit base

Raccolta differenziata, le nuove regole non coincidono con i comportamenti del Comune di Agrigento. Già, perché la nuova ordinanza sindacale emessa nei giorni scorsi, oltre a posticipare gli orari di conferimento dei mastelli e fissare una lunga serie di nuove possibili multe, prevede anche in un passaggio specifico che i cittadini non possano conferire i propri rifiuti se non dentro i contenitori forniti dall'Ente, e che questi debbano essere utilizzati rispettando i colori fissati dal calendario del servizio di porta a porta.

Significa quindi ad esempio che il vetro va conferito solo nel mastello verde, la plastica e il metallo in quello giallo, la carta nel contenitore blu eccetera. Cosa succede però? Che il Municipio, nel tentare di recuperare la mancanza di contenitori (dovuta al fatto che l'attuale variante migliorativa era tarata su 22mila utenze invece che su 31mila), ha applicato delle scelte diverse nel tempo per tentare di tempo di tamponare l'emergenza.

Quindi, ad esempio, nell'ultima tornata di acquisti, nel procurarsi nuovi mastelli, gli uffici hanno deciso di non acquistare quelli marroni per l'umido, decidendosi a "riciclare" piuttosto alcune centinaia di mastelli bianchi forniti dalla Srr per la raccolta della carta. Non solo: per fare durare di più la fornitura di cui era già in possesso, l'Ente ha consegnato ai cittadini, in questi ultimi due mesi, solo 3 mastelli invece che 5. Quindi, nessuna corrispondenza con l'ordinanza poi firmata pochi giorni fa dal sindaco e proposta da un funzionario ex dirigente del settore Ambiente. Cosa succederà a questi utenti? Saranno multati coloro che esporranno dei mastelli "ufficiali" forniti dal Comune anche se cromaticamente non corrispondenti? E, soprattutto, per quale motivo ricorrere ad un atto che probabilmente dovrà essere profondamente rivisto nei prossimi giorni per le enormi difficoltà applicative?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' allarme tra i cittadini, i mastelli non corrispondono a quanto previsto dall'ordinanza comunale

AgrigentoNotizie è in caricamento