rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Centro città / Via Ugo la Malfa

L'isola ecologica di piazza La Malfa torna in funzione, ma non peserà i rifiuti

L'attrezzatura è fuori uso da mesi ormai e il Comune starebbe comunque valutando se è possibile garantire l'agevolazione in bolletta per chi conferisce qui i rifiuti

L’isola ecologica di piazza Ugo La Malfa potrà raccogliere una maggior varietà di rifiuti, ma sarà meno "risparmiosa" per i cittadini. Se la struttura è infatti formalmente aperta da alcuni giorni ed è stata anzi ampliata e “potenziata”, dato che può raccogliere sfalci di potatura, i piccoli Raee (i rifiuti elettronici) alcuni ingombranti di modeste dimensioni, le batterie esauste delle auto ma anche le pile e i medicinali scaduti, i vestiti e anche i pannolini e i pannoloni e si lavora per cercare di poter consentire il conferimento anche di oli esausti sia di natura vegetale che minerale, al contempo rimane fuori uso il sistema di pesatura dei materiali comuni conferiti (plastica, carta, vetro, ecc).

Un sistema che consentiva ai cittadini che conferivano di avere anche uno sconto sulla bolletta (quando veniva calcolato) che è rotto da mesi e che non sembra possa tornare a funzionare a breve tempo. Anzi, il Comune potrebbe valutare l’eliminazione della riduzione tariffaria perché sarebbe di fatto venuta meno la necessità di un sistema premiante che invece esisteva quando la raccolta porta a porta non era ancora partita.

Difatti, oggi non solo la differenziata è un obbligo, ma il conferimento diretto all’isola non comporterebbe alcun risparmio/agevolazione per il Comune e per l’intero servizio. Non è comunque escluso si preveda comunque una qualche riduzione, ma nessuno sa ancora come calibrarla e come giustificarla, soprattutto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'isola ecologica di piazza La Malfa torna in funzione, ma non peserà i rifiuti

AgrigentoNotizie è in caricamento