Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Differenziata, "promosso" il 61,93% degli agrigentini nonostante le discariche

Gli ultimi dati pervenuti all’amministrazione comunale, relativi alla raccolta del mese di marzo, danno segnali incoraggianti

Nonostante le discariche che affiorano in tutta la città, gli agrigentini stanno prendendo sempre più confidenza con la raccolta differenziata. Gli ultimi dati pervenuti all’amministrazione comunale, relativi alla raccolta del mese di marzo, danno segnali incoraggianti. Nel giro di pochi mesi, da quando è stata avviata in città la raccolta differenziata dei rifiuti, - fanno sapere dall'amministrazione - la percentuale di corretto conferimento è salita al 61,93 per cento, confermando un dato e cioè che i cittadini, nella stragrande maggioranza, stanno  effettuando il conferimento dei rifiuti in maniera disciplinata agevolando il nuovo servizio di raccolta e contribuendo al mantenimento del decoro urbano. Il 28 febbraio scorso la percentuale era ferma al 37,40, dunque la percentuale si è quasi raddoppiata in un mese. 

Netturbini sul piede di guerra

“Il traguardo raggiunto a marzo – dichiara l’assessore comunale all’Ecologia e all’Ambiente, Nello Hamel - dimostra che i cittadini hanno condiviso l’impegno di puntare sulla raccolta differenziata per  consentire di scongiurare il pesantissimo aggravio di costi che sarebbe scaturito dalla prospettiva di conferimento dei rifiuti all’estero. Altro risultato significativo ottenuto – continua Hamel - sono le duemila autodenunce che porteranno un introito di circa 700 mila euro nelle casse del Comune e che contribuiranno alla riduzione delle bollette della Tari. Ringrazio il sindaco per la fiducia che mi ha accordato in questa battaglia difficile e impegnativa, e gli operai dell’Ati  che con il loro lavoro hanno dato un contributo notevole per il raggiungimento di questo risultato”. 

Rifiuti abbandonati dal centro alla periferia

“Il risultato premia l’impegno disciplinato della stragrande maggioranza degli agrigentini – continua il sindaco Lillo Firetto. – Rimane ancora da vincere la lotta ad una aliquota di incivili che abbandonano indiscriminatamente rifiuti indifferenziati. Ciò è di grave nocumento all’immagine della città in un tempo in cui stiamo ricevendo flussi turistici che non hanno precedenti per proporzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, "promosso" il 61,93% degli agrigentini nonostante le discariche
AgrigentoNotizie è in caricamento