menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Devastata una Maserati, assicuratore nel mirino? Aperta un'inchiesta

I militari dell’Arma, nell’avviare le indagini, si sono poste le prime, inevitabili, domande: è stato un raid vandalico in piena regola? Oppure è stato un danneggiamento mirato?

Hanno devastato entrambe le fiancate, la parte posteriore e anteriore e hanno distrutto uno dei vetri anteriori, così come il navigatore presente all’interno dell’abitacolo. A finire nel mirino di ignoti vandali è stata la Maserati di un assicuratore. Il raid è stato messo a segno in pieno centro. La denuncia ai carabinieri di Canicattì è stata formalizzata nella serata di sabato. La notizia è trapelata ieri dal fitto riserbo investigativo. I militari dell’Arma, senza lasciare trapelare nessuna indiscrezione appunto, hanno avviato l’attività investigativa per provare a fare chiarezza, identificando l’autore o gli autori del danneggiamento. E’ stato – come sempre avviene in casi di questo genere – aperto un fascicolo d’inchiesta ed è stata anche avvisata l’autorità giudiziaria di Agrigento.

Il danno provocato alla Maserati, a quanto pare, non risulta essere stato quantificato nell’esatto ammontare, ma si preannuncia essere decisamente importante. E’ coperto però da polizza assicurativa.

I militari dell’Arma, nell’avviare le indagini, si sono poste le prime, inevitabili, domande: è stato un raid vandalico in piena regola? Un raid che ha preso a bersaglio una bella autovettura. Oppure è stato un danneggiamento mirato? E’ stato, chiaramente, sentito il proprietario della macchina: l’assicuratore. Un’audizione, in sede di denuncia, per cercare di indirizzare al meglio le indagini. Il riserbo investigativo è fitto. Anzi di più. Appare scontato che quale primo passaggio investigativo i carabinieri abbiano già acquisito gli eventuali filmati di impianti di videosorveglianza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento