rotate-mobile
Carabinieri / Raffadali

"Deteneva illegalmente 45 cartucce", denunciato appartenente alle forze dell'ordine

I militari dell'Arma hanno posto sotto sequestro le munizioni

E’ stato trovato in possesso di 45 cartucce calibro 22, detenute illegalmente. E’ un appartenente alle forze dell’ordine, un raffadalese cinquantacinquenne, l’uomo che è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’ipotesi di reato contestata, dai militari dell’Arma, è detenzione illegale di munizioni.

I militari dell’Arma della stazione di Raffadali, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, hanno fatto un controllo alle armi detenute, legalmente, dal cinquantacinquenne. Nell’abitazione, senza alcun titolo, sono state trovate, appunto, anche le 45 cartucce calibro 22. Accertata la detenzione illegale, i carabinieri hanno informato il sostituto procuratore di turno, ad Agrigento, che ha iscritto nel registro degli indagati il raffadalese. Le 45 cartucce sono state, naturalmente, sequestrate.

Verosimilmente il cinquantacinquenne, appartenente alle forze dell’ordine, non pensava che anche a casa sua avrebbe potuto essere fatto un controllo mirato. Si sbagliava naturalmente, per come hanno dimostrato i fatti.

I carabinieri della compagnia di Agrigento, da mesi ormai, continuano ad effettuare verifiche ai possessori di armi e munizioni. Soprattutto a Favara sono emerse tante irregolarità e ci sono state più denunce in Procura, oltre che sequestri di armi e munizioni che, per un motivo o per un altro, non sono risultate essere possedute in maniera regolare. Sull’intero comprensorio della compagnia dell’Arma di Agrigento si andrà avanti, in maniera sistematica, e fra mille altre incombenze, anche su questo “fronte”. Perché c’è da ripristinare, naturalmente, la totale legalità, specie in materia di armi e munizioni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Deteneva illegalmente 45 cartucce", denunciato appartenente alle forze dell'ordine

AgrigentoNotizie è in caricamento