rotate-mobile
Microcriminalità / San Leone

Va a pagare e si accorge di non avere più il portafogli: gli è stato sfilato in un locale della movida

Il giovane, fra incredulità e rabbia, non ha potuto far altro che recarsi all’ufficio Denunce della Questura e formalizzare una segnalazione, a carico di ignoti, per furto

Scopre di non avere più il portafogli nell’esatto momento in cui si accinge a pagare. Dopo una serata trascorsa, con amici, in uno dei locali della movida di San Leone, un ventunenne agrigentino ha scoperto che qualcuno era riuscito a sfilargli il portafogli dal giubbotto senza che se ne accorgesse. E lo ha scoperto appunto nell’esatto momento in cui era alla cassa per pagare le consumazioni. Il giovane, fra incredulità e rabbia, non ha potuto far altro che recarsi all’ufficio Denunce della Questura (si trova alla caserma “Anghelone” di via Crispi) e formalizzare una segnalazione, a carico di ignoti, per furto.

Nessun dubbio, non per il ragazzo infatti, che quel portafogli non può essergli scivolato e non può affatto averlo perso. All’interno del portafogli, oltre a denaro contante – una cinquantina di euro -, il ventunenne aveva la patente di guida, la tessera sanitaria e diverse carte bancomat. I poliziotti hanno raccolto la denuncia e subito avviato le indagini. Il primo passaggio investigativo è stato, inevitabilmente, quello di verificare se a presidio del locale di San Leone, o nelle immediate vicinanze, vi fossero o meno impianti di videosorveglianza.

Telecamere che potrebbero aver appunto ripreso qualcosa di interessante, qualcosa che potrebbe anche tornare utile all’attività investigativa degli agenti della polizia di Stato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a pagare e si accorge di non avere più il portafogli: gli è stato sfilato in un locale della movida

AgrigentoNotizie è in caricamento