menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Depuratori malfunzionanti e reti fognarie inesistenti: nuove audizioni in commissione Ecomafie

Sarà ascoltato il procuratore Luigi Patronaggio. I parlamentari erano stati in città nei mesi scorsi per effettuare alcuni sopralluoghi

I fari della commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti tornano ad accendersi sulla provincia di Agrigento e, soprattutto, sul quantomeno "carente" sistema di gestione dei reflui fognari.

Dopo i sopralluoghi dei mesi scorsi e l'audizione del sindaco Franco Micciché, la prossima settimana  la commissione ascolterà tra gli altri il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Agrigento, Luigi Patronaggio. A lui, verosimilmente, si chiederà il punto delle diverse inchieste che girano intorno alla gestione del servizio idrico, non fosse altro perchè più di una dicina di impianti furono negli anni passati posti sotto sequestro per varie irregolarità e violazioni, salvo poi essere riconsegnati tal quali alla Girgenti Acque. 

Depurazione fuori uso e impianti vetusti: oltre 60mila euro di multe

La commissione ormai da mesi sta svolgendo uno specifico focus dedicato alla situazione della depurazione in Sicilia, considerato soprattutto come le pessime condizioni degli impianti stia provocando nel tempo innumerevoli sanzioni alla collettività da parte dell'Europa nonostante le risorse di fatto non vengano spese per carenza di progettazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento