rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca

Depuratore di Sant'Anna senza autorizzazione allo scarico, multa da 6mila euro

Ad elevarla è stato il Libero consorzio a carico di Giuseppe Giuffrida, ex responsabile del settore della Girgenti Acque

Il depuratore lavorava anche se, dal 1989, era sprovvisto dell'autorizzazione allo scarico:  multato ex consigliere delegato della Girgenti Acque, Giuseppe Giuffrida.

Il verbale di contestazione risale al 2014 quando la polizia provinciale si recò presso l'impianto di depurazione per effettuare dei controlli, rilevando appunto l'assenza dell'autorizzazione regionale. Giuffrida ha presentato delle osservazioni, contestando che "al momento della consegna dell'impianto di depurazione, avvenuto in data 4 giugno 2008 alla Girgenti Acque Spa, l'autorizzazione allo scarico dei reflui fognari risultava scaduta da oltre quindici anni. Pertanto, pur riconoscendo la sussistenza della violazione, chiedeva la non applicazione della sanzione amministrativa prevista". Giuffrida, inoltre affermava "che il gestore si era prodigato per regolarizzare l'autorizzazione allo scarico”.

Argomentazioni ritenute “irrilevanti e prive di fondamento giuridico” dal Libero consorzio, il quale ha confermato la sanzione da 6000, che verosimilmente sarà appellata dal diretto interessato. Il depuratore è tra i 12 sequestrati negli ultimi anni dall'autorità giudiziaria. Lo scorso marzo è stata la Cassazione a confermare il provvedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratore di Sant'Anna senza autorizzazione allo scarico, multa da 6mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento