menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto d'archivio)

(foto d'archivio)

Scoperto allevamento abusivo a Licata, denuncia e multa per maltrattamenti

Gli agenti hanno accertato che 48 cani di razza meticcia e jack terrier di taglia medio piccola, nonchè 6 cuccioli, erano tenuti in condizioni ambientali tali da provocarne sofferenze fisiche e comportamentali. Infatti, alcuni di essi erano segregati in gabbie anguste ed altri legati con catene di lunghezza inferiore al metro

La polizia di Licata ha denuncia un soggetto del luogo per maltrattamento di animali. Nell’ambito di una vasta operazione di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati, ieri personale del Commissariato di Licata, in collaborazione con personale del Distretto veterinario licatese dell’Azienda sanitaria provinciale, è intervenuto in contrada Mollaka dove, all’interno di un’area di proprietà di N.C., di 62 anni, è stato rinvenuto un allevamento abusivo di cani, volatili ed altri animali domestici.

In particolare gli agenti hanno accertato che 48 cani di razza meticcia e jack terrier di taglia medio piccola, nonchè 6 cuccioli, erano tenuti in condizioni ambientali tali da provocarne sofferenze fisiche e comportamentali. Infatti, alcuni di essi erano segregati in gabbie anguste ed altri legati con catene di lunghezza inferiore al metro.

Hanno accertato anche che otto cani avevano la coda mozzata e molti di essi erano anche privi di microchip. 

Il proprietario del fondo non ha esibito alcuna documentazione sanitaria delle specie animali ivi presenti. Nel corso dell’attività ispettiva sono stati rinvenuti anche undici volativi razza “carduelis” che, secondo quanto accertato da personale dell’ufficio ripartizione faunistica venatoria di Agrigento intervenuto sul posto, appartengono a specie faunistica protetta. 

I volatili, al pari dei cani, sono stati sottoposti a sequestro ed affidati in giudiziale custodia al personale del citato ufficio, mentre le specie canine verranno collocate presso idonee strutture. All’esito delle verifiche, emergendo responsabilità penali ed amministrative, il titolare dell’allevamento abusivo veniva denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali ed inoltre al medesimo sono state  irrogate sanzioni pecuniarie pari a 20mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento