Furbetti del reddito di cittadinanza, il colonnello Stingo: ”Beneficio che penalizza le imprese”

Dai controlli effettuati dai carabinieri è emerso un collaudato sistema di false attestazioni che hanno consentito a molti di usufruire indebitamente del sussidio economico previsto per i cittadini in difficoltà

“Il reddito di cittadinanza, in questa provincia, sta colpendo tantissimo il mondo dell'imprenditoria ed in modo particolare la ristorazione e il settore agrario. Imprese che cercano di ripartire dopo le chiusure dettate dall'emergenza Covid, ma che hanno difficoltà nel trovare il personale perchè molti ragazzi preferiscono percepire il reddito di cittadinanza rimanendo a casa piuttosto che andare a lavorare”. Così dai microfoni di AgrigentoNotizie ha parlato il colonnello Vittorio Stingo, comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento, a margine della conferenza sulle attività di verifica che, in diversi comuni agrigentini hanno portato alla denuncia di 77 furbetti del reddito di cittadinanza.

Lavoratori "in nero", spacciatori e arrestati per mafia: 77 gli indebiti percettori del reddito di cittadinanza

Mancano camerieri e operai, quando il reddito di cittadinanza fa passare la voglia di lavorare: tutti i retroscena

"Indebiti percettori del reddito di cittadinanza", denunciati più di 70 beneficiari

"Irregolarità sulle autocertificazioni per ottenere il Rdc", i carabinieri scoprono gli abusi

Si parla di

Video popolari

Furbetti del reddito di cittadinanza, il colonnello Stingo: ”Beneficio che penalizza le imprese”

AgrigentoNotizie è in caricamento