rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Licata

Demolizioni a Licata, il giudice si è riservato di decidere sui ricorsi

Stamani in Tribunale ad Agrigento hanno avuto luogo le udienze per gli incidenti di esecuzione presentati dagli ex proprietari di quattro case, che chiedono di fermare le ruspe

Il giudice dell'ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Agrigento, nel pomeriggio si è riservato di decidere sui ricorsi presentati dagli ex proprietari delle case abusive di Licata con i quali viene chiesto di fermare le demolizioni. A rivolgersi al giudice sono stati in quattro e le udienze, così come programmato, hanno avuto luogo oggi. Il giudice scioglierà la riserva domani o dopodopani al massimo. Se rigetterà i ricorsi le ruspe torneranno in azione subito, per demolire le quattro villette sulla costa licatese. In caso contrario gli abbattimenti verranno sospesi fino ad un nuovo provvedimento giudiziario. 

Finora, come si ricorderà, a Licata sono state demolite 12 delle 16 villette contenute nell'elenco stilato dai magistrati della procura della Repubblica di Agrigento. Per le ultime quattro si attende il pronunciamento del giudice dell'ufficio esecuzioni.

Intanto in contrada Sopo, ormai da giorni, tecnici ed operai della ditta Patriarca Salvatore sono impegnati nella rimozione delle macerie dello stabile raso al suolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizioni a Licata, il giudice si è riservato di decidere sui ricorsi

AgrigentoNotizie è in caricamento