Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Provvedimento limitato", il Cga salva dalla demolizione un dammuso

L'ordinanza comunale di abbattimento era stata seguita dalla presentazione della domanda di condono edilizio

(foto ARCHIVIO)

Il diniego di sanatorie edilizia aveva una "motivazione limitata", il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana, blocca al momento la demolizione di un "dammuso".

I giudici amministrativi, infatti, hanno accolto il ricorso cautelare proposto da una lampedusana, difesa dall'avvocato Vincenzo Caponnetto, con il quale si evidenziava, tra le altre cose, che il dammuso era risalente nel tempo, nonché che la pregressa ordinanza comunale di demolizione essendo stata seguita dalla presentazione della domanda di condono edilizio, avrebbe dovuto comunque essere rinnovata. 

"La controversia - dice una nota diffusa dallo studio Caponnetto - ha avuto diverse e particolari vicende giudiziarie, in relazione alle quali il difensore ha potuto precisare e provare alcune circostanze, di fatto e di diritto, concernenti la data dell’esecuzione dell’opera, l’inapplicabilità delle norme prescrittive e sanzionatorie, che venivano opposte alla domanda di condono edilizio legittimamente
richiesta dalla interessata. Pertanto, l’ordinanza del Cga ha sospeso la demolizione dell’opera già deliberata dal Comune". Definitivo sarà però il pronunciamento di merito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Provvedimento limitato", il Cga salva dalla demolizione un dammuso

AgrigentoNotizie è in caricamento