Il delfino che ha commosso Agrigento non ce l'ha fatta

Un delfino è morto oggi ad Agrigento: da diversi giorni lo si vedeva nel mare di San Leone, tanti sono stati a "partecipare" l'evento. Nulla hanno potuto fare i veterinari interpellati che hanno cercato di somministrargli anche qualche possibile rimedio farmacologico nel tentativo di rianimarlo

Un delfino è morto oggi ad Agrigento: da diversi giorni lo si vedeva nel mare di San Leone, tanti sono stati a "partecipare" l'evento e l'avvistamento aveva provocato, come in questi casi accade, l'ammirazione che questi esseri gentili e maestosi suscitano. Probabilmente il suo nuotare così vicino alla costa avrebbe potuto sollevare qualche interrogativo negli esperti locali, e così pare è stato: ma non si è intervenuto.

Nella giornata di oggi era stato anche diffuso un video in cui la capacità natatoria dell'animale sembrava ridotta, di certo non appariva "vivace" come questi splendidi animali ci hanno abituati a vederli.

VIDEO - Delfino tursiope raggiunge le coste di San Leone

Forse la notizia non è stata divulgata a dovere o nei tempi utili, e quello che forse era un "grido d'aiuto" del cetaceo, è rimasto "inascoltato" fino ad oggi pomeriggio, quando è stato prima soccorso nel mare sanleonino e poi portato al Porticciolo grazie all'intervento del naturalista Antonio Vanadia e dell'ambientalista Claudio Lombardo.

Nulla hanno potuto fare i veterinari interpellati che hanno cercato di somministrargli anche qualche possibile rimedio farmacologico nel tentativo di rianimarlo.

Al suo arrivo a terra, tanti erano gli agrigentini che hanno sperato fino alla fine che si potesse salvare, apprendendo poi con evidente sconforto della sorte toccata al delfino, che ha suscitato non poca commozione.

Assieme all'esemplare adulto pare ci fosse anche un piccolo, che ha comunque ripreso il mare.

Si tratterebbe del secondo caso in pochi giorni visto che proprio ieri una carcassa di un cetaceo è stata trovata arenata a Porto Palo di Menfi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento