menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Defibrillatore inutilizzato in tribunale, servono operatori abilitati

L'Ordine degli avvocati ha individuato le figure che possono assolvere al compito salvavita, ma si attende che da Palermo o da Caltanissetta venga organizzato il corso di formazione e abilitazione

Il defibrillatore c'è. E' stato donato dall'Ordine degli avvocati. Non può però ancora essere messo in funzione perché manca l'operatore abilitato ad utilizzarlo. Accade tutto al tribunale di Agrigento dove negli scorsi giorni c'è stata una persona che ha subito uno choc epilettico e che è stato aiutato dal pronto intervento di uno degli usceri che conosce le regole del primo soccorso. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. E' necessario che qualcuno, in tribunale, venga autorizzato a seguire un corso. L'Ordine degli avvocati ha individuato le figure che possono assolvere al compito salvavita, ma si attende che da Palermo o da Caltanissetta venga organizzato proprio questo corso. E intanto, il defibrillatore rimane custodito - e imballato - all'interno della sede dell'Ordine degli avvocati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento