Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

"No alla stabilizzazione con decreti arruffati", medici agrigentini protestano a Palermo

Una delegazione di medici agrigentini parteciperà, venerdì mattina, alla manifestazione in programma in piazza Ottavio Ziino, a Palermo, davanti alla sede dell'assessorato regionale alla Salute

"La stabilizzazione dei colleghi precari è auspicabile, ma non con decreti arruffati, che non tengono conto di una programmazione così ben fatta dalla nostra Regione, che avrebbe permesso quel ricambio generazionale, grazie al quale esisteva ancora una categoria di giovani siciliani che non necessitava di emigrare dalla nostra già tanto bistrattata regione". 

Una delegazione di medici agrigentini parteciperà, venerdì mattina, alla manifestazione in programma in piazza Ottavio Ziino, a Palermo, davanti alla sede dell'assessorato regionale alla Salute, dove chiederanno "il ritiro immediato del decreto" che, in sostanza, permette a tutti i medici, che hanno svolto attività di 118 a tempo determinato per almeno 18 mesi, di inserirsi in sovrannumero all'interno del corso di Medicina generale.

"Tutti noi medici - commenta Gabriele Butticè, consigliere del sindacato Fimmg che ha organizzato la protesta - siamo sensibili alla tematica del precariato ed auspichiamo la stabilizzazione, ma questo processo deve essere il culmine di un processo di formazione che da anni è regolato da procedure concorsuali. Il decreto ha una impronta che non è meritocratica e penalizza chi con sacrifici ha scelto la via della Medicina generale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alla stabilizzazione con decreti arruffati", medici agrigentini protestano a Palermo
AgrigentoNotizie è in caricamento