rotate-mobile
Cronaca

Comune assediato dai debiti fuori bilancio, oltre 60mila euro solo ad agosto

Il Consiglio ha regolarizzato spese derivanti da risarcimenti per incidenti stradali, cause di lavoro e rimborsi per tasse

Il nome, tecnicissimo, è ormai un concetto di ordinario dibattito pubblico: debito fuori bilancio.

Formalmente si tratta di una spesa non preventivata, non inserita nel bilancio e quindi da regolarizzare attraverso il voto del Consiglio comunale. In stragrande maggioranza si tratta di sentenze perse che prevedevano appunto un impegno economico: danni provocati da una buca stradale, cause contro i cittadini non andate a buon fine.

Tutto finisce in Aula Sollano, che è praticamente costretta a votare favorevolmente a tutto, a limitarsi a ratificare quanto è comunque già cristallizzato dalla legge. Così succede che i debiti fuori bilancio siano, spesso, più numerosi dei punti previsti in Aula, e siano così urgenti (a volte arrivano già "scaduti") da costringere i consiglieri a rinviare le altre questioni per privilegiare questi: solo nella seduta di stasera sono stati inseriti 11 dbf da regolarizzare. Ad inizio agosto i consiglieri avevano già votato 21 debiti per un totale di oltre 60mila euro. Tra questi molti ricorsi persi dal Comune dinnanzi alla commissione tributaria. A monte ci sono delle cartelle "pazze" emesse contro i cittadini per ottenere il pagamento di alcune imposte comunali, come ad esempio l'Ici, degli anni passati. Gli agrigentini stanno vincendo in gran numero, tanto che l'ufficio finanziario è stato onerato dalla commissione Bilancio di fornire un resoconto aggiornato delle sentenze perse al fine di trovare una diversa linea difensiva.

Il fenomeno, insomma, appare davvero incontrollato, e rappresenta oggi un motivo di forte instabilità in termini finanziari. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune assediato dai debiti fuori bilancio, oltre 60mila euro solo ad agosto

AgrigentoNotizie è in caricamento