Trionfo al David di Donatello, Lo Cascio batte Benigni: "Dedicato a zio Gigi Burruano"

Il cittadino onorario di Racalmuto è stato premiato nella categoria miglior attore non protagonista per la sua interpretazione ne "Il Traditore", sulla vita di Tommaso Buscetta, in cui rivestiva i panni di Totuccio Contorno

Luigi Lo Cascio

Un trionfo tutto palermitano. Ma anche un po' racalmutese. Luigi Lo Cascio vince nella categoria miglior attore non protagonista ai David di Donatello 2020, l'ambito premio per il quale era in concorso con Roberto Benigni, Stefano Accorsi, Fabrizio Ferracane e Carlo Buccirosso, tutti collegati in diretta dalle loro case. A causa dell'emergenza Coronavirus infatti in sala stasera c'era solo il conduttore, Carlo Conti. L'evento è stato trasmesso in diretta su Rai 1.

Luigi Lo Cascio - cittadino onorario di Racalmuto -  è stato premiato per la sua interpretazione magistrale nel film "Il Traditore" di Bellocchio, sulla vita di Tommaso Buscetta, in cui rivestiva i panni di Totuccio Contorno. "Mi batte forte il cuore, sono emozionato", aveva detto Lo Cascio prima della proclamazione. Poi l'annuncio di Carlo Conti e l'esplosione di gioia. L'attore palermitano ha festeggiato pochi attimi dopo insieme ai figli, che seguivano la diretta nella stanza accanto e hanno poi raggiunto il papà per un abbraccio di famiglia.

"Ringrazio tutti, sono confuso - ha esclamato l'attore palermitano -. Avevo vinto un David 20 anni fa con "I Cento passi", ma ero troppo giovane all'epoca, ero incosciente. Ringrazio Marco Bellocchio per avermi scelto e tutti i compagni del film. Lo dedico a un grande attore che ci ha lasciato da poco, Luigi Maria Burruano, mio zio, zio Gigi (la cui famiglia era originaria di Racalmuto). Era mio padre ne "I Cento passi". Se ci fosse stata la sala, il pubblico avrebbe sicuramente applaudito a questo grandissimo attore. E non voglio dimenticare neanche tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo. Sono troppo felice".

E' morto Gigi Burruano, Racalmuto perde uno dei suoi "figli"

A completare il trionfo palermitano ci sono poi Ficarra e Picone, che nel ricevere il premio dello Spettatore David di Donatello 2020, collegati in diretta così come gli altri grandi del cinema, hanno commentato: "Riceviamo questo premio antico e lo dedichiamo a tutte le commedie, augurandoci che si possa tornare presto in sala". Niente da fare invece per gli altri palermitani Isabella Ragonese e Franco Maresco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento