rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Canicattì

Servono 4 milioni di euro per fronteggiare i danni del maltempo, Canicattì chiede lo stato di calamità naturale

Il sindaco: "Verrà segnalata la grave situazione che ha colpito pesantemente le aziende agricole e zootecniche e chiederemo anche al competente ufficio regionale di Protezione civile, che venga dichiarato dello stato di emergenza"

E’ stata approvata oggi, nella seduta di giunta municipale, la deliberazione con la quale si chiede la dichiarazione di stato di calamità per Canicattì. Dai primi sopralluoghi, effettuati nei giorni scorsi dal personale dell’Utc, si è stimato che per far fronte agli interventi tecnici urgenti e straordinari necessari a ripristinare i danni causati dai violenti nubifragi e dalla tromba d’aria del 28 ottobre e 9 novembre., sono necessari circa 4.000.000 di euro. 

Le azioni riguarderanno la tutela delle reti stradali agricole e urbane; la salvaguardia dello svolgimento delle attività agro-pastorali, quella dei beni di riconoscimento ambientale storico e artistico, dei beni immobili e mobili registrati pubblici e privati e di ogni relativo impianto idrico ed elettrico; il soccorso agli animali; nonché altri interventi urgenti derivanti dalla situazione emergenziale che si è venuta a creare.

“Sarà inoltre segnalata, all’assessorato regionale dell’Agricoltura e delle Foreste, la grave situazione che ha colpito pesantemente le aziende agricole e zootecniche – ha detto il sindaco Vincenzo Corbo – e chiederemo anche al competente ufficio regionale di Protezione civile, che venga dichiarato dello stato di emergenza.  Sono vicino a tutti i comparti produttivi e alla comunità che ancora una volta si trova a dover subire danni ingenti a causa del maltempo e mi adopererò in ogni sede per ottenere i necessari ristori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servono 4 milioni di euro per fronteggiare i danni del maltempo, Canicattì chiede lo stato di calamità naturale

AgrigentoNotizie è in caricamento