rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Menfi

Danni all'agricoltura per il caldo, il sindaco di Menfi chiede lo stato di calamità

Il primo cittadino ha scritto una nota indirizzata, fra gli altri, al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ed al presidente della Regione Siciliana

Il sindaco di Menfi, Vincenzo Lotà, ha chiesto lo stato di calamità al governo nazionale e regionale per i danni all'agricoltura dopo le recenti ondate di calore. Il primo cittadino ha scritto una nota indirizzata, fra gli altri, al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali ed al presidente della Regione Siciliana.

"In ragione delle elevatissime temperature registrate in queste settimane, della perdurante e straordinaria ondata di siccità e delle loro nefaste conseguenze sul comparto vitivinicolo, agricolo e zootecnico, - si legge in una nota dell'amministrazione - venga riconosciuto per la Provincia di Agrigento lo stato di calamità naturale e vengano poste immediatamente in essere tutte le azioni volte a sostenere economicamente, come previsto dalla vigente normativa, le aziende danneggiate dalle condizioni climatiche di queste settimane.

"Le elevate temperature - ha commentato il sindaco - stanno imperversando pesantemente su un territorio che, come è noto, ha nell'agricoltura di qualità la sua forza di propulsione economica. Riconoscere il grave disagio economico e sociale ed intervenire concretamente sono passaggi essenziali per sostenere le nostre comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni all'agricoltura per il caldo, il sindaco di Menfi chiede lo stato di calamità

AgrigentoNotizie è in caricamento