rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Il caso / Licata

Vandali scatenati danneggiano l'ambulanza della Croce Rossa, il sindaco: "Gesto inqualificabile, frutto del degrado sociale"

Il mezzo era in sosta in piazza Matteotti, dove sorge il presidio medico allestito dai volontari per soccorrere chiunque dovesse star male durante le "Feste di maggio" che si concluderanno stasera

Vandali scatenati danneggiano l'ambulanza della Croce Rossa italiana in sosta in piazza Matteotti, dove sorge il presidio medico allestito dai volontari per soccorrere chiunque dovesse star male durante le "Feste di maggio" che si concluderanno stasera. Forte la condanna del sindaco di Licata, Pino Galanti: "Gesto inqualificabile, la società si ribelli e faccia leva sui valori fondanti. La comunità deve essere famiglia".

“Si tratta – è il commento del sindaco Pino Galanti – di un gesto gravissimo, inqualificabile, che purtroppo rappresenta il degrado sociale in cui è precipitata parte della società licatese. Le forze dell’ordine sono già al lavoro, sono convinto che in tempi brevi riusciranno ad individuare gli autori di questo crimine”. Dal primo cittadino arriva però anche un appello alla comunità: “Nel manifestare solidarietà alla Croce Rossa Italiana, ed a tutte le associazioni di volontariato che anche durante le Feste di Maggio hanno fatto un gran lavoro – aggiunge il sindaco Galanti – nell’esclusivo interesse della città, mi rivolgo alla comunità licatese costituita, in gran parte, da persone per bene: è necessario condannare fermamente simili gesti, isolare questi balordi, ribadire con forza che noi rigettiamo ogni forma di violenza e di imbecillità”.
        
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali scatenati danneggiano l'ambulanza della Croce Rossa, il sindaco: "Gesto inqualificabile, frutto del degrado sociale"

AgrigentoNotizie è in caricamento