Lavori dopo il crollo di Palazzo Lo Jacono, il Comune cita in giudizio i proprietari

L’ente aveva anticipato le somme per gli interventi di messa in sicurezza, sgombero delle macerie e bonifica dei luoghi, adesso chiede il rimborso di quanto speso

Le macerie di Palazzo Lo Jacono

Il Comune di Agrigento ha citato in giudizio in tribunale i proprietari del Palazzo Lo Jacono Maraventano, crollato il 25 aprile 2011. L'ente vuole ottenere il rimborso delle somme spese per la messa in sicurezza e lo sgombero delle macerie.

I periti chiedono più tempo per chiarire i dubbi

Con un’ordinanza successiva al crollo del palazzo, l’ente aveva chiesto ai proprietari di eseguire entro trenta giorni gli interventi di messa in sicurezza, sgombero delle macerie e bonifica dei luoghi. Disattesa l’ordinanza da parte dei proprietari, il Comune ha affidato i lavori ad un’impresa di Favara per un importo complessivo di 3.062 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sei anni dopo, il processo ancora in corso

Adesso il sindaco Lillo Firetto ha citato in giudizio i proprietari, chiedendo al tribunale la condanna al rimborso della somma anticipata, conferendo l’incarico per la difesa e rappresentanza dell’ente all’avvocato Antonio Insalaco, dirigente del primo settore Affari generali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Emporium, auto contro scooter: quattro feriti e un morto

  • Accusa un malore e si accascia, tragedia in città: muore un 35enne

  • La pistola illegale carica trovata nel negozio di Pelonero, tre indagati

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Il Coronavirus spaventa ancora, Musumeci e Razza: "Se contagi salgono si chiude"

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento