Crolla vecchia casa, gli sgomberati recuperano i beni di prima necessità

Il sindaco Lillo Firetto ha firmato l’ingiunzione, a carico dei proprietari, a mettere urgentemente in sicurezza lo stabile che si è sbriciolato

Lo stabile crollato in via Canonico Sorrento

I vigili del fuoco del comando provinciale di Villaseta, ieri mattina, hanno effettuato nuove verifiche di stabilità e sono rimasti a presidio degli immobili di via Canonico Sorrento, che è una traversa della centralissima via Imera, per fare in modo che le tre famiglie sgomberate recuperassero – e in tutta sicurezza - beni di prima necessità e quanto, nel pomeriggio di venerdì, sono stati costretti a lasciare – essendo stati evacuati in fretta e in furia – dentro casa.

Crolla una vecchia casa, vertice in Prefettura: sgomberate 3 famiglie 

Nessun nuovo cedimento, per fortuna, dall’edificio crollato. Un vecchio stabile che, dopo il crollo della facciata e di una porzione a Nord, ha determinato caos e apprensione. Il Comune – il sindaco Lillo Firetto su proposta del responsabile del settore Territorio, Ambiente e Protezione civile: Attilio Sciara – ha intanto firmato, oltre appunto allo sgombero delle tre famiglie per un totale di 6 persone, l’ingiunzione a mettere urgentemente in sicurezza lo stabile. I proprietari dell’edificio dovranno entro e non oltre 10 giorni garantire la pubblica e privata incolumità allestendo sistemi provvisori – come transenne con segnalazione notturne – a salvaguardia del transito pedonale; dovranno erigere speroni e contrafforti a sostegno delle abitazioni limitrofe e adiacenti nel caso che, l’eventuale demolizione, pregiudichi la loro idoneità statica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Alla fine dei lavori, i proprietari dovranno produrre in Comune una perizia giurata firmata da un tecnico abilitato – ha scritto il sindaco Lillo Firetto – nella quale sia dichiarato che siano stati rimossi tutti i pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e privata e che non sussistano pericoli di ulteriore dissesto statico nell’immobile”. L’ordinanza sindacale non costituisce, naturalmente, titolo per avviare i lavori di consolidamento, ricostruzione e ristrutturazione e quindi devono essere chieste le autorizzazioni all’ufficio Urbanistica di palazzo dei Giganti e al Genio civile per la parte statica. Subito dopo il crollo, nella serata di venerdì, è stato fatto un tavolo tecnico in Prefettura, alla presenza del prefetto Dario Caputo, del vicario Giovanna Termini, del questore, dei comandanti di carabinieri, Guardia di finanza, polizia municipale e vigili del fuoco, dell’assessore comunale alla Protezione civile e del dirigente e responsabile della Protezione civile di palazzo dei Giganti. I vigili del fuoco e i tecnici della Protezione civile hanno concordato non soltanto “sull’opportunità di ordinare l’immediata messa in sicurezza dell’edificio parzialmente crollato ma anche di diffidare i proprietari degli immobili crollati a monitorare i quadri fessurativi riscontrati nei loro edifici”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento