menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorelline morte nel crollo della palazzina, assolti i due imputati per "non aver commesso il fatto"

La sentenza d'appello è stata pronunciata per Antonio Noto, il proprietario della casa crollata in cui morirono le sorelline Chiara e Marianna Bellavia di 3 e 14 anni, e per l'architetto Sebastiano Dispenza, ex dirigente dell'ufficio tecnico del Comune di Favara

I giudici della Corte d'appello hanno assolto "per non aver commesso il fatto" Antonio Noto, il proprietario della palazzina del centro storico nel cui crollo, il 23 gennaio del 2010, morirono le sorelline Chiara e Marianna Bellavia di 3 e 14 anni, e l'architetto Sebastiano Dispenza, ex dirigente dell'ufficio tecnico del Comune di Favara.

Avenia, Ordine degli ingegneri: "Confermato il rigore professionale di Dispenza"

I due imputati, in primo grado, erano stati condannati a 3 anni di reclusione per le accuse di disastro e omicidio colposo plurimi. Quest'ultima imputazione sarebbe stata, comunque, prescritta. I due imputati, secondo quanto aveva accertato il processo di primo grado, avrebbero consentito che la famiglia abitasse in quello stabile di via del Carmine in condizioni fatiscenti nonostante avessero consapevolezza del rischio del crollo. I giudici di appello, accogliendo le tesi degli avvocati Antonino Gaziano e Calogero Raia, li hanno assolti ritenendoli del tutto estranei ai fatti.

"Sorelline morte nel crollo della palazzina", chieste due condanne in appello

Il sostituto procuratore generale di Palermo, Giuseppina Motisi, aveva chiesto - all'inizio dell'anno - la condanna in appello a 2 anni e 6 mesi per entrambi gli imputati. Con le assoluzioni precedenti di altri imputati (ex sindaci, tecnici degli uffici e la proprietaria formale dell'immobile), la tragedia è rimasta, di fatto, senza colpevoli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento