menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un tratto di viale Monserrato (foto: Google Street View)

Un tratto di viale Monserrato (foto: Google Street View)

Monserrato, crolla parte del costone roccioso: è allarme tra i residenti

Lo segnala il consigliere comunale di Agrigento, Marco Vullo, che torna a sollecitare l’amministrazione di Palazzo dei Giganti, invocando un’azione immediata per la messa in sicurezza

Perde pezzi il costone di roccia in via Favignana, a Monserrato. Alcune porzioni della parete si sono staccate finendo in strada, vicino ad un complesso di palazzine. Lo segnala il consigliere comunale di Agrigento, Marco Vullo, che torna a sollecitare l’amministrazione di Palazzo dei Giganti, invocando un’azione immediata per la messa in sicurezza del costone franoso.

“Si intervenga prima che la situazione precipiti ulteriormente - ha affermto Vullo in una nota - . Prima che  ci scappi la tragedia. Nelle ultime ore, a causa anche delle abbondanti e violente precipitazioni dei giorni scorsi, si sono verificati altri allarmanti eventi che non lasciano per nulla tranquilli i residenti della zona. Un’abbondante fetta della parete si è staccata, marciapiedi sollevati e divelti, un paio di pali dell’illuminazione  pubblica crollati e un tombino distrutto. Uno scenario che si commenta da solo – aggiunge Marco Vullo – i sopralluoghi, per la verità, nel corso degli anni, dietro mia puntuale segnalazione, non sono mancati".

"Anche ieri altre visite e altri momenti di verifica sul posto. Ma non si può più aspettare, non c’è  tempo da perdere – osserva ancora il consigliere del gruppo 'Uniti per la Città' – serve una seria accelerazione dell’iter da parte degli enti che, a vario titolo, risultano interessati all’emergenza, in modo da rendere esecutivo il progetto di consolidamento e da reperire i relativi fondi, necessari a realizzare le opere".

"Facendomi portavoce della paura con cui sono costretti a vivere quotidianamente i residenti della via Favignana  - conclude Marco Vullo – rinnovo la richiesta di aiuto al prefetto Diomede affinché, in forza della sua autorevolezza e della sua riconosciuta sensibilità umana e istituzionale, possa imprimere un’accelerazione a questa vicenda che da anni si trascina pericolosamente senza trovare ad oggi, nonostante le mie ripetute prese di posizione e i mie costanti Sos, una soluzione positiva alla delicata e incombente questione di grande rilevanza sociale”.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento