Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Crisi del servizio idrico, le associazioni: "Il prefetto ci ascolti, serve un tavolo di crisi"

Diverse sigle rinnovano la richiesta di convocazione, evidenziando il rischio di tensioni sociali connesse al pericolo licenziamenti

(foto ARCHIVIO)

Crisi del servizio idrico integrato, Centro consumatori Italia, Codacons, Konsumer, Legambiente, Intercopa e il coordinamento Titano tornano a chiedere, a quasi due settimane di distanza, la convocazione di un tavolo tecnico alla Prefettura.

"Ribadiamo la richiesta - scrivono rivolti al prefetto Cocciufa - e la sollecitiamo affinché si possano limitare le tensioni sociali che in questi giorni iniziano a manifestarsi già da parte dei creditori del gestore alle quali seguiranno, inevitabilmente, stando così le cose, anche quelle dei cittadini. Per la pandemia in atto, per la quale ella è la principale responsabile della prevenzione, il servizio idrico non può permettersi nessuna sospensione così per come comunicatole dall'ingegner Venuti".

Stamattina, dinnanzi alla sede della Girgenti Acque, si terrà intanto un sit-in voluto dalla Cna da parte di tutte le aziende creditrici della ex Girgenti Acque, anch'esse preoccupate per il proprio futuro e soprattutto per l'improbabile recupero totale delle somme vantate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi del servizio idrico, le associazioni: "Il prefetto ci ascolti, serve un tavolo di crisi"

AgrigentoNotizie è in caricamento