Crisi, perde il lavoro ma conserva la casa di famiglia grazie alla legge "salva suicidi"

La vicenda viene ricostruita da Federconsumatori: "Ridotti i debiti grazie a questo strumento che consente a tutti di ricostruirsi una vita dignitosa"

Foto archivio

Perde il lavoro ma salva la casa grazie alla legge "salva suicidi". A ricostruire la vicenda è Federconsumatori di Agrigento. 

"Una recente omologa di un Piano del consumatore presentato dal nostro ufficio legale - spiega l'associazione - ha consentito a degli associati di salvare la propria abitazione dalla vendita all’asta promossa da un creditore e di ridurre i debiti: da circa 114.000 euro a 49.000 euro, da estinguere in otto anni".

Il nucleo familiare, impossibilitato a pagare le proprie esposizioni debitorie a causa della perdita dell’unica fonte di reddito causata dal fallimento della ditta per la quale lavorava uno degli associati, si era rivolto all’associazione di consumatori per trovare qualche soluzione.

"Rimedio trovato - ricostruisce il presidente di Federconsumatori Angelo Pisano - grazie alla legge legge “salva suicidi”, che ha consentito all’avvocato Rosaria Puccio dell’ufficio legale, coadiuvata dal commercialista Domenico Raneri, in qualità di advisor finanziario, nonché dalla commercialista Cristina Zicari, nominata dal tribunale quale professionista in funzione di "Organismo per la composizione della crisi", di ottenere l’omologa da parte del giudice delegato Maria Margiotta, falcidiando ben 65.000 euro dal totale delle esposizioni debitorie".

Pisano aggiunge: "Le procedure previste dalla legge del 2012, oltre a consentire un equo contemperamento tra gli interessi dei creditori e dei debitori, ai quali viene concessa una seconda possibilità al fine di tornare a condurre un’esistenza dignitosa. La pandemia Covid-19, che ha portato dapprima al lockdown e successivamente alla chiusura anticipata di numerose attività produttive, con le conseguenti perdite non solo di posti di lavoro ma anche di introiti, costituisce un’ulteriore causa di forza maggiore idonea a rendere il sovraindebitato incolpevole e quindi meritevole - conclude il presidente di Federconsumatori - di fruire di questo procedimento, il quale non prevede alcun diritto di veto da parte dei debitori".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento