Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Strutture ricettive senza acqua, vertice col prefetto

L'associazione "Tante case, tante idee" e i titolari dei b&b hanno illustrato i problemi della categoria

L'incontro degli albergatori col prefetto

Vertice in Prefettura sul tema della crisi idrica nelle strutture ricettive. Nei giorni scorsi l’associazione "Tante case, tante idee" ha lanciato l’allarme e chiesto un incontro al prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa.

Questa mattina, alcuni rappresentanti dell’associazione, presieduta da Domenico Vecchio, è stata ricevuta nel palazzo del governo.

“Noi ci mettiamo la faccia - dice Vecchio -, vogliamo rappresentare al meglio questo territorio. Il nostro appello è stato accolto dal prefetto che ha ascoltato le nostre difficoltà ed esigenze".

A rappresentare i b&b del centro storico, Elvira Mangione: “Siamo fortemente preoccupati. Dopo un anno di pandemia stiamo facendo i conti con una carenza di acqua in un momento in cui riceviamo sempre più prenotazioni. Nel mio caso l’acqua viene erogata due volte a settimana e non riusciamo a superare il fine settimana”.

A San Leone la situazione, già precaria, è peggiorata: "Siamo passati - dice Giuseppe Principato - da due turni a settimana a un turno. Le prenotazioni sono ritornate ma ci troviamo ad affrontare la stagione senza i mezzi basilari, come l’acqua, per poterla affrontare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strutture ricettive senza acqua, vertice col prefetto

AgrigentoNotizie è in caricamento