rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
L'appello

Crisi idrica e guerra in Ucraina, Romano richiama all'unità: "Per lavorare al meglio dobbiamo fare squadra"

Il prefetto: "Uniti nei simboli, come la bandiera, l'inno di Mameli e la festa della Repubblica. Assieme a maggior ragione quando ci sono dei problemi grandi e vicini"

"Uniti nei simboli, come la bandiera, l'inno di Mameli e la festa della Repubblica. Uniti, a maggior ragione quando ci sono dei problemi grandi e vicini". È al concetto di unità che si è più volte richiamato, durante il discorso tenuto per le celebrazioni del 78esimo anniversario dalla fondazione della Repubblica, il prefetto di Agrigento Filippo Romano. Unità che serve - è stata chiara la massima autorità governativa - anche per affrontare e fronteggiare la crisi idrica che sta complicando la vita degli agrigentini o la preoccupazione della guerra che è alle porte d'Europa. 

78esimo anniversario della Repubblica nella Valle dei Templi, il prefetto: "Abbiamo mostrato ai turisti la nostra festa nazionale"

Parata militare, corona d'alloro al monumento dei caduti e celebrazioni al tempio di Giunone: anche Agrigento festeggia il 78esimo anniversario della Repubblica

"La crisi idrica o la guerra alle porte d'Europa non ci impediscono di far festa - ha detto chiaramente il prefetto Romano - . Sarà capitato a tutti di festeggiare un compleanno in ospedale, o sotto malattia. Ma di volerlo lo stesso festeggiare e poi tutti uniti, insieme, tornare al lavoro per combattere per risolvere i problemi come quello dell'acqua".

"È nostro dovere stare attenti alla crisi idrica. È nostro dovere lavorare su quest'emergenza, ma per poter meglio lavorare dobbiamo fare squadra - Romano ha richiamato gli agrigentini - . E si fa squadra anche festeggiando i simboli che ci uniscono. La Repubblica va festeggiata non perché, come in altri periodi storici, ci ritenevamo superiori tali da invadere altri Paesi e fare guerra. Ma perché è la nostra 'famiglia'. Così come è bene che i francesi celebrino il 14 luglio e gli americani il 4 luglio, noi abbiamo il diritto-dovere di festeggiarci. La comunità nazionale è come una 'famiglia' e si può discutere, litigare anche in maniera vivace, ma le famiglie sane (le nazioni) sono quelle che sanno ritrovare la pace nei momenti giusti che sono i momenti di festa. Se non tutte le domeniche come una volta, almeno alle feste comandate". 

Crisi idrica, il Cartello sociale al sindaco: "Qual è la capacità di erogazione della rete di acqua potabile?"

Festa della Repubblica e ingressi gratuiti nei luoghi della cultura: Valle dei Templi invasa dai turisti

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica e guerra in Ucraina, Romano richiama all'unità: "Per lavorare al meglio dobbiamo fare squadra"

AgrigentoNotizie è in caricamento