rotate-mobile
Siccità / Bivona

Crisi idrica e coltivazione delle pesche a rischio, il sindaco Bivona pronto a consegnare fascia tricolore

Milko Cinà: "Non possiamo disperdere il lavoro dei nostri agricoltori, non possiamo continuare a fare andare via altri giovani dai nostri borghi, che già si stanno spopolando"

Gli agricoltori non possono utilizzare l'acqua della diga Castello. Ci sono seri, anzi serissimi, rischi per l'ordine pubblico nella piccola Bivona. E il sindaco Milko Cinà si dice pronto a consegnare,al prefetto Filippo Romano e al presidente della Regione Renato Schifani, la fascia di primo cittadino.

"Parte dell'acqua del bacino deve assolutamente essere utilizzata dagli agricoltori - dice Cinà - perché in questo momento c'è molta fibrillazione, non possiamo perdere altro tempo, comincio a temere anche possibili conseguenze per l'ordine pubblico". Bivona è un centro rinomato per la produzione di pesche. Sono un centinaio le imprese agricole bivonesi che le coltivano su circa 300 ettari. Appena ieri la Coldiretti di Agrigento aveva espresso preoccupazione per il futuro di questa risorsa d'eccellenza della produzione agroalimentare siciliana. "Non possiamo disperdere il lavoro dei nostri agricoltori - conclude il sindaco di Bivona - non possiamo continuare a fare andare via altri giovani dai nostri borghi, che già si stanno spopolando". 

Crisi idrica e campagne a secco, Brandara: "Chiesta audizione alla Regione"

Abbandonato e vandalizzato, vi portiamo dentro al dissalatore "fantasma" di Porto Empedocle

Servizio idrico, i sindaci si fanno causa da soli: braccio di ferro per le reti Voltano

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica e coltivazione delle pesche a rischio, il sindaco Bivona pronto a consegnare fascia tricolore

AgrigentoNotizie è in caricamento