Domenica, 14 Luglio 2024
Emergenza

Crisi idrica, lettera aperta del Cartello sociale a Schifani: "La gente si sente presa in giro"

La sigla che raggruppa diocesi e sindacati rivolge un appello al presidente della Regione: "Chiediamo un incontro"

Il Cartello sociale di Agrigento rivolge un appello al presidente della Regione, Renato Schifani, per sollecitargli risposte rapide e urgenti per fronteggiare la crisi idrica. 

"Malcontento e rabbia - si legge in una nota della sigla che raggruppa sindacati e diocesi - vengono espressi dalla gente che si sente presa in giro e che è stanca delle promesse effimere, come si è potuto registrare dalla manifestazione popolare che ha portato in piazza oltre 2.000 persone". 

DOSSIER - Abbandonato e vandalizzato, vi portiamo dentro al dissalatore "fantasma" di Porto Empedocle

Don Mario Sorce e i sindacalisti Alfonso Buscemi, Paolo Ottaviano e Gero Acquisto chiedono l'intervento di Schifani per mediare in relazione al contenzioso fra Siciliacque e Aica.  

"Nel contempo - aggiungono - si fa presente che non si può procrastinare ulteriormente un intervento della protezione civile affinché venga ripristinato con procedura d'urgenza il dissalatore di Porto Empedocle in modo da affrontare l'attuale emergenza anche in vista dei prossimi mesi estivi ai quali la popolazione guarda con non pochi timori".

Miccichè: "Ecco le soluzioni per le vie del centro"

Il Cartello sociale prosegue: "L'idea di rimettere in funzione l'impianto di Porto Empedocle viene pienamente condivisa dal sindaco di Agrigento e da tutta la comunità ma il problema rimane quello dei tempi necessari alla rimessa in funzione ed è per questo che si invoca la protezione civile che può agire con grande velocità. Facendoci interpreti delle sollecitazioni ricevute da gran parte della popolazione, le chiediamo un incontro in modo da poter apprendere dal più autorevole degli interlocutori sulla questione al fine - concludono i rappresentanti dell'organismo - di portare a conoscenza la gente di quanto si appresta a fare il governo regionale e in modo di placare gli animi e impedire che ci sia una escalation della tensione". 

DOSSIER - Rubinetti a secco e acqua persa per strada: da 15 anni la nuova rete idrica di Agrigento ostaggio della burocrazia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi idrica, lettera aperta del Cartello sociale a Schifani: "La gente si sente presa in giro"
AgrigentoNotizie è in caricamento