Crack da 50 milioni di euro, consulente della difesa: "Burgio ingannato dalle banche"

Il commercialista Alfredo Palmieri: "Prima gli fu concesso informalmente un credito di 7 milioni di euro e poi gli fu negato"

Giuseppe Burgio

“Il gruppo che faceva riferimento all’imprenditore Giuseppe Burgio è andato in default per colpa dell’atteggiamento ambiguo delle banche. Aveva chiesto a Unicredit un credito di 7 milioni di euro che informalmente gli era stato concesso, quando aveva già portato avanti una serie di attività e investimenti gli è stato negato”.

Il commercialista Alfredo Palmieri, consulente tecnico della difesa dell’imputato, spiega le ragioni perché – secondo il suo punto di vista – il gruppo imprenditoriale riconducibile all’imprenditore di origine empedoclina, accusato di avere provocato una bancarotta di una cinquantina di milioni di euro, andò in sofferenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il problema principale delle difficoltà economiche alle quali andò incontro – ha aggiunto – è legato alla circostanza che Unicredit gli comunicò informalmente che gli sarebbe stato concesso un credito di sette milioni di euro dandogli la possibilità di avviare una serie di investimenti”. Il consulente aggiunge: “Le aziende del gruppo avrebbero potuto risollevarsi sul piano finanziario, invece è successo che la banca ha iniziato ad avere un atteggiamento ondivago e infine il credito non gli è stato più concesso. A quel punto è stato inevitabile il default perché aveva fatto delle operazioni dalle quali non poteva più rientrare, rimettersi in piedi sarebbe stato impossibile. Ritengo – ha aggiunto il commercialista Alfredo Palmieri – che sia stata questa la ragione principale del collasso economico delle aziende”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento