Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunghe code per i tamponi anti-Covid a Favara, il sindaco Alba: "Tornare a scuola in sicurezza”

A differenza di altre località della provincia, nella città dell’Agnello Pasquale è stata alta l’adesione alla campagna di screening rivolta alla popolazione studentesca

 

Le adesioni alla campagna di screening volontario della popolazione studentesca, a Favara, sono andate ben oltre alle aspettative dei responsabili dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento che curano le attività diagnostiche nei gazebo allestiti in viale Ambrosini. 
Due le giornate di tamponi rapidi in modalità drive-in che interessano alunni e docenti delle scuole elementari e medie della città dell’Agnello Pasquale.  

Tamponi rapidi per la popolazione scolastica, bassa adesione in città: il sindaco: ”Fare i test è importante”
Coronavirus, tamponi per studenti e insegnanti: in tanti disertano l'appuntamento

Genitori e insegnati dunque si sono messi in coda, lunghe file che comunque non hanno causato disagi al traffico.  Ieri, mercoledì, in viale Ambrosini sono stati effettuati 1.080 tampini che, fortunatamente, hanno dato tutti esito negativo. Le attività continueranno anche per l’intera giornata di oggi. “Ringrazio tutta la comunità – dice ai microfoni di AgrigentoNotizie il sindaco di Favara, Anna Alba – perché ha risposto come si doveva essendo questa la prima forma di controllo per poter permettere il ritorno a scuola in sicurezza dei ragazzi”. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento