rotate-mobile
Cronaca

Covid, il punto settimanale dell'Asp: "Positivo un terzo dei tamponi realizzati, ma il vaccino riduce i ricoveri"

Il numero di casi è comunque in lieve calo rispetto alla scorsa settimana, ma bisognerà aspettare fine febbraio per vedere di nuovo la "luce"

L'ondata di positivi al Covid-19 portata dall'avanzare della variante Omicron inizia ad allentarsi anche sulla nostra provincia ma il dato dei nuovi contagi rimarrà alto ancora per un paio di settimane anche se il vaccino tiene a bada i ricoveri.

A dirlo è il commissario provinciale dell'Asp, Mario Zappia, nel consueto punto settimanale realizzato dall'Azienda sanitaria provinciale. I numeri che "certificano" che la fase acuta non sia ancora terminata stanno tutti nel rapporto tra tamponi realizzati su base provinciale e numero effettivo di positivi. A fronte di 16.716 tamponi effettuati 4956 sono quelli risultati positivi. 

"Il virus - dice Zappia - continua a circolare, questo è chiaro, ma per fortuna con la terza dose saremo garantiti dall'avere malattie degne di ricovero e questa mi sembra la cosa più importante che possa venire fuori da questa esperienza".

I vaccini intanto proseguono "avanti adagio". Come già previsto, infatti, dopo la corsa alla prima dose del periodo natalizio, adesso il dato sembra essersi assestato. "Abbiamo avuto un incremento di prime dosi fino a toccare quota 6mila somministrazioni in un giorno - dice ancora Zappia -. Oggi siamo a oltre 2mila, ma se rimanesse così costante nel tempo sarebbe comunque un bene, perché in pochi mesi consentirebbe a tutti di essere garantiti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il punto settimanale dell'Asp: "Positivo un terzo dei tamponi realizzati, ma il vaccino riduce i ricoveri"

AgrigentoNotizie è in caricamento