rotate-mobile
Cronaca

Covid, quanto pesano i non vaccinati sugli ospedali

Sul totale dei pazienti affetti da Sars-CoV-2 in terapia intensiva, il 70% è composto da non vaccinati e il 30% da vaccinati

Sono 1.467 i pazienti positivi al Covid-19 ricoverati in rianimazione in Italia, cioè 39 in più rispetto al giorno prima, secondo i dati del bollettino del ministero della Salute del 6 gennaio 2022. Crescono anche i ricoverati con sintomi nei reparti ospedalieri ordinari: sono 13.827, cioè 463 in più rispetto al 5 gennaio. Nelle ultime 24 ore sono stati 219.441 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre mercoledì erano stati 189.109. I ricoveri sono un dato cruciale per comprendere l'andamento della pandemia in questa nuova fase.

Ma quanto pesano i non vaccinati sugli ospedali? I numeri parlano chiaro. Dai dati degli ospedali raccolti da Skytg24emerge che sul 20% dei posti letto nei reparti occupati da pazienti covid nei nosocomi, il 10% è di persone non vaccinate positive al virus, ovvero la metà del totale. La percentuale è drasticamente più alta se si guarda alle terapie intensive: in questo caso sul 15% dei degenti in terapia intensiva, solo il 5% è formato da persone vaccinate e il 10% da non vaccinati, con un'equivalenza pari a due terzi del totale. Le stime dell'Istituto superiore di sanità mostrano che a novembre sarebbero morte per Covid-19 mille persone non vaccinate, altrettante anche nel mese di dicembre, mentre sarebbero 330 i deceduti senza vaccino nei primi 5 giorni di gennaio.

Al 5 gennaio 2022 risultano ricoverati in terapia intensiva 1.428 malati di Covid-19 non vaccinati e 500 vaccinati, su un massimo teorico disponibile di 9.832 posti. La  percentuale di non vaccinati over 12 è dell'11% della popolazione. Tra i ricoverati per Covid-19 nelle terapie intensive il 70% sono non vaccinati e il 30% vaccinati. L'Iss ha poi segnalato quanto la terza dose di vaccino contro il covid sia efficace per prevenire la malattia sintomatica causata da Omicron a partire da due settimane dopo il booster. I risultati sono comparabili o leggermente inferiori a quelli contro la variante Delta.

Cos'è l'effetto paradosso sui ricoveri

Questi dati, al netto delle mal interpretazioni dalla propaganda no vax, ribadiscono quanto la vaccinazione sia efficace e confermano che il rischio a cui sono esposti i vaccinati è molto più basso di quello dei non vaccinati. A scanso di equivoci, il concetto è stato chiarito anche dall'Istituto superiore di sanità: quando i vaccini nella popolazione raggiungono livelli di copertura molto alti (ed è proprio il caso dell'Italia), si verifica il cosiddetto "effetto paradosso" per cui il numero assoluto di infezioni, ospedalizzazioni e decessi può essere simile tra i vaccinati rispetto ai non vaccinati, per via della progressiva diminuzione del numero di questi ultimi.

paradosso ricoveri vaccinati iss-2

Può apparire come una conseguenza controintuitiva, ma solo perché parte dalla premessa sbagliata di considerare i numeri assoluti, e non le percentuali. È il "paradosso" dei contagi e dei ricoveri tra i vaccinati, per cui l'aumento delle vaccinazioni fa sembrare che si ammalino di più i vaccinati, anche se non è affatto vero. La vaccinazione anti Covid-19, come accade per tutte le vaccinazioni, non protegge il 100% degli individui vaccinati. È quindi possibile ed atteso un limitato numero di casi di infezione, di ricoveri ospedalieri, di ricoveri in terapia intensiva e di decessi anche tra i vaccinati, in numero estremamente più basso se confrontati a quelli che si verificano tra i soggetti non vaccinati.

Con l'aumentare della copertura vaccinale, il numero dei casi decresce proprio per l'efficacia della vaccinazione: questo comporta che i pochi casi tra i vaccinati possano apparire proporzionalmente numerosi. In gruppi di popolazione con una copertura vaccinale altissima, la maggior parte dei casi segnalati si potrebbe così verificare in soggetti vaccinati, solo perché la numerosità della popolazione dei vaccinati è molto più elevata di quella dei soggetti non vaccinati. Questo è un paradosso, atteso e ben conosciuto, che bisogna saper riconoscere per evitare preoccupazioni e perdita di fiducia nella vaccinazione.

Fonte Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, quanto pesano i non vaccinati sugli ospedali

AgrigentoNotizie è in caricamento