rotate-mobile
La pandemia

Mascherine, discoteche e feste: le regole in scadenza (proroga permettendo)

Dal 1° febbraio potrebbero decadere diverse misure, ma il condizionale resta d'obbligo: il Governo potrebbe prolungarle fino alla scadenza dello stato d'emergenza. Dalla scuola ai colori, ecco le possibili novità del prossimo decreto

Addio alle mascherine all'aperto? Lunedì 31 gennaio potrebbe essere il giorno della scadenza per l'obbligo adottato per arginare l'ondata di contagi provocata dalla nuova variante Omicron. Nella stessa data dovrebbero decadere anche altri divieti, come quelli che riguardano le discoteche, le feste e i concerti in piazza. Ma il condizionale è d'obbligo, perché è probabile che il Consiglio dei ministri decida di prorogare queste restrizioni.

Mascherine all'aperto e discoteche: divieti in scadenza

L'argomento sarà uno degli ordini del giorni al Cdm, ma intanto, in assenza di proroghe, a partire da martedì 1 febbraio potrebbero cambiare diverse cose. Oltre all'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, la grande novità riguarderebbe le discoteche e le sale da ballo, libere di riaprire. Inoltre, sempre in assenza di proroga, si potrà tornare ad organizzare feste e concerti in piazza. Nonostante queste scadenze siano così vicine però, rimane la possibilità di un prolungamento: in quel caso è probabile che il rinnovo sia per un altro paio d mesi, almeno fino alla scadenza dello stato d'emergenza prevista per il prossimo 31 marzo. Ma le eventuali proroghe non sono gli unici pensieri del Governo. Nel prossimo decreto potrebbero trovare spazio diversi novità, dalle regole per le scuole al sistema a colori.

Scuola e colori: le possibili novità

Un primo passo per semplificare l'accesso a scuola, richiesto dai governatori e dai dirigenti scolastici, è già arrivato con l'ultimo decreto. Adesso chi ha il Super Green pass rientra dall'autosorveglianza senza dover fare il tampone, mentre i test saranno gratuiti anche alle elementari, le cui famiglie potranno rivolgersi ai pediatri. Una ulteriore novità potrebbe essere  l'allineamento delle regole tra elementari e superiori.

L'altro tema caldo è quello del sistema a colori, che i presidenti delle Regioni chiedono di cambiare, anche se appare probabile che la fasce di riferimento rimangano valide, magari con qualche modifica. Chi è in possesso del super green pass avrà sempre libero accesso a tutte le attività, ad eccezione della zona rossa, ma resta aperta la trattativa per includere anche questa fascia. Sempre in merito alla zona rossa, resta ancora da stabilire se le regole debbano essere applicate a chi ha totale copertura vaccinale. Un'ultima questione riguarda infine l'introduzione di un aggiornamento dell'indicatore che riguarda il calcolo dei ricoveri per Covid: i pazienti asintomatici che occupano un posto letto per altre patologie resterebbero in isolamento nello stesso reparto in cui si trovano, e non verrebbero più conteggiati come ricoveri da covid. 

(fonte: Today)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine, discoteche e feste: le regole in scadenza (proroga permettendo)

AgrigentoNotizie è in caricamento