Cronaca

Covid, in Sicilia crollo dei contagi: 299 positivi sull'isola e 15 in provincia

Sono 299 i nuovi casi individuati, anche se su appena 12.497 (tasso di positività del 2,3%). Gli ospedali continuano a svuotarsi, nelle ultime 24 ore non ci sono stati pazienti entrati in area critica. Da domani vaccinazioni di massa nei comuni montani

Da prendere con le pinze, perché il bollettino del lunedì è sempre "particolare", ma il primo giorno di zona gialla in Sicilia inizia con dati molto incoraggianti: sono infatti appena 299 in nuovi casi Covid individuati sull'Isola, ma su appena 12.497 tamponi (con un tasso di positività del 2,3%). Gli altri numeri confortanti arrivano dagli ospedali (o ingressi in terapia intensiva) e dai decessi (appena 4), e qui il weekend non c'entra. I guariti sono 758 e dunque gli attuali positivi scendono a 16.696 (-463).

I ricoveri ordinari sono 808 (-4 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive sono 112 (-6) con nessun nuovo ingresso in area critica. Dunque un segno meno nonostante nel fine settimana per prassi si fanno meno dimissioni. A Palermo e provincia sono 60 i nuovi contagiati, Catania 70, Messina 38, Siracusa 14, Trapani 10, Ragusa 73, Caltanissetta 9, Agrigento 15, Enna 10.

Slitta il coprifuoco: le regole del nuovo decreto legge

Vaccinazioni di massa nei comuni montani

Prende il via domani (martedì 18 maggio) da Campofelice di Fitalia la campagna di vaccinazione di massa in provincia di Palermo riservata ai comuni montani con popolazione al di sotto dei mille abitanti. L’attività è dedicata ai cittadini di età superiore ai 18 anni stabilmente residenti, domiciliati o impegnati in attività lavorative nel paese.

L’iniziativa, decisa dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumesi, è realizzata in provincia di Palermo dall’Asp del capoluogo insieme a Medici ed infermieri  dei nuclei di vaccinazione mobili della Difesa che operano nell’ambito dell’operazione Eos, fortemente voluta dal Ministro della Difesa e condotta sotto l’egida del Comando Operativo di Vertice Interforze. Sono coinvolte, oltre che le locali Amministrazioni comunali, anche i Medici di Medicina Generale e quelli di Continuità Assistenziale.

Le vaccinazioni, per le quali verrà usato il siero rispondente la fascia di età, potranno essere effettuate senza prenotazione.  L’iniziativa nasce da un’istanza del Presidente Musumeci al Commissario Figliuolo, rappresentato in Sicilia dal Generale di Divisione, Maurizio Angelo Scardino, ed ha il duplice scopo di vaccinare la popolazione nei paesi maggiormente isolati e, contestualmente, raggiungere gli ultraottantenni non ancora immunizzati. Dopo le somministrazioni di domani a Campofelice di Fitalia, l’attività proseguirà nei giorni successivi a Santa Cristina Gela, Sclafani Bagni e Scillato. 

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino Coronavirus del Ministero della Salute di oggi lunedì 17 maggio 2021 registra 140 morti. Crollano i nuovi casi, 3.455, il numero più basso dal 6 ottobre 2020, agli albori della seconda ondata, ma come sempre il lunedì, crollano anche i tamponi, appena 118.924 nelle 24 ore. Sono 1.754 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, in calo di 25 rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 69 (ieri 60). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 12.024 persone 110 meno di ieri.

Coronavirus, il bollettino di oggi lunedì 17 maggio

  • Nuovi casi: 3.455
  • Casi testati: 41226
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 118.924
  • molecolari: 76870 di cui 3320 positivi pari al 4.32%
  • rapidi: 42054 di cui 134 positivi
  • Attualmente positivi: 322.891
  • Ricoverati: 12.024
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.754, 69 nuovi ingressi
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 124.296
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.162.576
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.715.389
  • Vaccinati: 8.627.856 persone pari al 14.5% della popolazione, 27.416.033 le dosi somministrate ovvero l'91% delle 19.998.810 dosi consegnate da Pfizer, delle 2.588.100 consegnate da Moderna e dei 7.019.480 vaccini AstraZeneca e 505.800 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 385.782 dosi (di cui 147mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha visto somministrate ad oggi 17 maggio 2021 il seguente numero di dosi: 6.800.332 dosi a over 80; 4.201.224 a settantenni; 2.842.362 a sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati con 683.122 dosi gli ospiti delle Rsa, 5.543.972 dosi a soggetti fragili e caregiver, 3.379.212 a operatori sanitari e 951.018 a lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre che 1.379.512 dosi siano state destinate a professori o personale scolastico e 411.028 a agenti delle forze dell'ordine. 1.224.251 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale. 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia crollo dei contagi: 299 positivi sull'isola e 15 in provincia

AgrigentoNotizie è in caricamento