rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Licata

Morti per Covid, il Governo concede contributo alle famiglie delle forze dell’ordine: esclusi i vigili urbani

Lo sfogo su Facebook di Giovanna Incorvaia, comandante della polizia municipale di Licata: “I nostri uomini e donne sono stati sul campo tanto quanto gli altri”

Gli ultimi interventi del Governo nazionale a sostegno delle vittime del Covid riguardano le forze dell’ordine: 25 mila euro ad ogni famiglia degli appartenenti alle forze di polizia o del corpo nazionale dei vigili del fuoco, deceduti per Covid a seguito delle azioni di contenimento, di contrasto e di gestione dell’emergenza epidemiologica, per patologia diretta o come concausa.

Un provvedimento che però non comprende i morti della polizia locale. A farlo presente, con un post su Facebook, è stato il comandante dei vigili urbani di Licata Giovanna Incorvaia.

“Il Governo - dice - ha deciso di concedere un contributo (seppur irrisorio) ai superstiti dei Caduti a causa della pandemia appartenenti alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. Giusto ed anzi ben poca cosa rispetto a ciò che meritano. La particolarità sta nel fatto che il provvedimento esclude i morti della polizia locale, nonostante gli uomini e le donne di tutti i corpi d’Italia siano stati impiegati in campo tanto quanto gli altri. 

Ora, che si faccia differenza tra i vivi mi era cognito e mi ci ero abituata da tempo. Ma che si faccia differenza anche tra i morti mi indigna personalmente e professionalmente. Chiedo una preghiera per tutte le vittime d’Italia a del mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti per Covid, il Governo concede contributo alle famiglie delle forze dell’ordine: esclusi i vigili urbani

AgrigentoNotizie è in caricamento