rotate-mobile
Cronaca

Covid, Zappia avverte: “Il virus circola ancora e l’aumento dei casi dopo le feste dipende dai nostri comportamenti”

Nel consueto punto settimanale sulla situazione epidemiologica in provincia, il commissario dell’Asp rivolge un appello ai cittadini: “Usate le mascherine FFP2 nei luoghi chiusi e particolarmente affollati. Ormai non c’è più bisogno di andare a leggere le attuali norme per sapere cosa fare per proteggere noi stessi e gli altri”

“Basta guardare l’immagine della Sicilia con i numeri provincia per provincia: vi renderete subito conto che le previsioni fatte dopo le festività pasquali si stanno verificando puntualmente”. Esordisce così il commissario dell’Asp, Mario Zappia, illustrando il consueto report settimanale sull’andamento del Covid in provincia di Agrigento.

Contagi Sicilia Covid 27 aprile 2022-2

E prende come esempio il dato del 27 aprile: “Agrigento è tornata a contare oltre 700 positivi in un giorno. Sono numeri che ci danno piena consapevolezza che le nostre azioni causano degli effetti immediatamente tangibili. Sgomberiamo il campo da facili illusioni: il Covid continua a circolare ovunque. Pensate che Shangai, con 26 milioni di abitanti, sta rischiando il lockdown perché non riescono a contenere il virus con i vaccini.

Impennata casi settimanali fine aprile 2022-2

Sono situazioni diverse in cui però chiunque potrebbe ritrovarsi con comportamenti irresponsabili. Non ci stancheremo mai di dire che questa settimana il numero dei positivi è cresciuto molto, in terapia intensiva ci sono 5 posti occupati su 10 disponibili.

Aggiungo che siamo scesi sotto quota mille per quanto riguarda le vaccinazioni questa settimana e abbiamo 287 quarte dosi che sono decisamente poche. 

Quarte dosi vaccino Covid - fine aprile 2022 - classifica regioni-2

A livello nazionale la Sicilia, proprio in riferimento alle quarte dosi, non è messa molta bene e si trova a circa metà nella classifica delle regioni italiane”.

Zappia rivolge anche un appello ai cittadini per quanto riguarda l’uso delle mascherine: “Abbiamo abbondantemente sperimentato la bontà di questi dispositivi al chiuso, indipendentemente dalle norme nazionali. Le ultime norme del Governo ci dicono che è prorogato fino al 15 giugno l’uso delle mascherine in aerei, treni, autobus, palazzetti dello sport, cinema e teatri. Ma non sarà obbligatorio al chiuso in ristoranti, bar e negozi. Nelle scuole bisognerà usarle fino al termine dell'anno scolastico. A prescindere dalle attuali norme, però, bisogna essere responsabili e utilizzarle in tutte quelle situazioni a rischio per proteggere noi stessi e gli altri. Le FFP2 non fanno passare il virus e vanno usate quando siamo in luoghi chiusi e siamo a distanza ravvicinata con gli altri: ormai non abbiamo bisogno delle norme per sapere come dobbiamo comportarci”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zappia avverte: “Il virus circola ancora e l’aumento dei casi dopo le feste dipende dai nostri comportamenti”

AgrigentoNotizie è in caricamento